lunedì 4 settembre 2017

Ricordiamo Mons. Salvatore Baldassarri

Arcivescovo di Ravenna dal 1956 al 1975
di Aldo Preda

Mons. Salvatore Baldassarri è stato Arcivescovo di Ravenna dal 1956 al 1975, dopo aver insegnato dal 1936 al 1956, Storia della Chiesa nel Seminario regionale dell'Emilia-Romagna e Teologia dogmatica nel Seminario di Faenza.


Partecipò alla Resistenza e assunse nel 1944 la guida amministrativa del Comune di Faenza, di cui fu nominato Assessore nella Giunta del C.L.N..

Divenne il Vescovo del Concilio, interlocutore dei maggiori teologi e dei "gruppi spontanei", si aprì alla società civile in Romagna, dove era radicato l'anticlericalismo e dove era necessario non fare confusione tra l'unità dei credenti e l'unità politica dei cattolici nella D.C..

La vita di Mons. Baldassarri terminò il 3 settembre 1982 nella sua modesta casa di Faenza, dove si era ritirato, in silenzio ed in "obbedienza" al Vescovo di Roma.

Nei prossimi mesi per le edizioni di "Cittadella Editrice" di Assisi saranno pubblicate le sue "LETTERE DAL CONCILIO", con l'introduzione di Giannino Piana ed una testimonianza del card. Achille Silvestrini.

Aldo Preda

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento