giovedì 14 settembre 2017

Un arresto e sei denunce in stato di libertà

A Lugo, Bagnacavallo e Fusignano


Nel corso delle ultime giornate i militari della Compagnia Carabinieri di Lugo hanno posto in essere servizi di controllo del territorio, espletato dai reparti dipendenti in diverse località, orari e modalità, a seguito dei quali veniva tratto il arresto una persona e deferite in stato di libertà complessivamente altre sei, resesi responsabili dei seguenti reati.


· In Bagnacavallo, gli uomini della Stazione di San Lorenzo, intervenivano a seguito di una richiesta pervenuta a questa Centrale Operativa ove un uomo di nazionalità marocchina, in stato di ebbrezza alcolica, aggrediva la propria convivente colpendola ripetutamente con pugni. Immediatamente gli operanti immobilizzavano il soggetto e lo traevano in arresto per “MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA E LESIONI PERSONALI”. Espletate le formalità l’uomo veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Ravenna a disposizione della competente Autorità Giudiziaria;

· In Fusignano i militari della locale Stazione procedevano nei confronti di un 55enne, italiano, il quale in evidente stato di ebbrezza alcolica, disturbava alcune persone presenti nella piazza, assumendo atteggiamenti osceni. I militari dopo averlo avvicinato, venivano ripetutamente minacciati dallo stesso ed insultati, comportamento che scaturiva in una denuncia in stato di libertà per “ATTI OSCENI – MINACCIA A PUBBLICO UFFICIALE E OLTRAGGIO A P.U.”;

· In Fusignano i militari della locale Stazione a seguito di una denuncia presentata da un cittadino il quale, attraverso un annuncio pubblicitario in sito specializzato internet, concludeva l’acquisto di una “play station 4”, versando la somma pattuita senza ottenere nulla in cambio. I militari dopo aver ricostruito l’intera dinamica, identificavano l’autore del reato deferendolo in stato di libertà per “TRUFFA”;

· In Lugo i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, ponevano in essere un articolato servizio sulle arterie del territorio ove controllavano numerosi autoveicoli, ove venivano denunciate tre persone di nazionalità: nr.2 marocchina e nr.1 italiana di anni 35, 39 e 43 i quali venivano deferiti in stato di libertà rispettivamente per “PERMANENZA ILLEGALE SUL TERRITORIO NAZIONALE”, “MANIFESTA UBRIACHEZZA” e “GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DELL’ALCOL”, nonché venivano sanzionate amministrativamente altre due persone, di cui una marocchina ed una italiana per “DETENZIONE DI SOSTANZA STUPEFACENTE PER USO PERSONALE”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento