lunedì 30 ottobre 2017

A Imola il candidato del centro sinistra sarà scelto dagli imolesi

La consultazione popolare ai primi di dicembre
di Arrigo Antonellini


La decisione, per la verità scontata per il Partito "Democratico", è stata ribadita dalla direzione dell'Unione comunale del partito.


Del resto l'art 18 dell statuto del PD sancisce che: "I candidati alla carica di Sindaco, Presidente di Provincia e Presidente di Regione vengono scelti attraverso il ricorso alle Primarie di coalizione".

Quasi sicuramente, com'è giusto che sia perchè siano Primarie vere, sia garantito lo spirito delle Primarie come strumento di decisione popolare, il Pd si presenterà con più di un candidato.

Lo statuto del partito ovviamente lo prevede con un minimo di sottoscrizione da parte o dei dirigenti o degli iscritti, come del resto accaduto a Bologna nel 2009.

Hanno già dato la loro disponibilità a candiarsi un assessore e l'ex segretario, ma i nomi potrebbero salire a cinque, come si legge nella newsletter vicina all'area cattolica del partito dove si riporta di altre tre candidature.

Saranno le "prime Primarie" a Imola, perchè il Pd imolese è ora un partito unico, non più la sommatoria di una componente maggioritaria (ex Ds, ex PCI) con una minoritaria (ex Margherita, ex sinistra DC), non c'è più finalmente un percorso prestabilito da seguire per scegliere le candidature.

Ben altra altra cosa, finalmente, dei segretari del partito della sinistra, con i suoi vari nomi degli ultimi anni, che diventano "automaticamente" Sindaci com'è stato dal Dopo Guerra ad oggi.

Arrigo Antonellini   

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento