venerdì 20 ottobre 2017

Abbiamo perso una voce "pungente" della Romagna Estense

Ci ha lasciati Gianfraco Camerini


Un maestro del giornalismo della nostra terra, anche un mio maestro pur essendo più giovane di me, appena 61 anni, perchè per lui il giornalismo è sempre stato il suo lavoro, la sua passione (per me solo un "passatempo"!).



Maestro, per l'intelligenza con cui faceva il suo lavoro, la capacità di trovare la notizia e il modo accattivante con cui la poneva; chi non lo ricorda presentare in modo brillante "La Giornata dello Sport" al Palabanca".

E' stato direttore dei settimanali Bassa Romagna, QUI e di Radio Punto Zero.

Presidente della cooperativa di giornalisti Media News di Ravenna.

Redattore del periodico atutomiblistico Rombo di Bologna.

Capo Ufficio stampa del Comune della Romagna Estense, del Comune di Lugo e portavoce del Sindaco Raffaele Cortesi.

Fondò il settimanale di cultura e cronaca Ergo e scrisse un "istant book" su Marco Pantani.

Nel 2013 fondò con il collega Remo Emiliani lo studio associato Comunicare.

Per molti anni è stato collaboratore de Il Resto del Carlino e attualmente collaborava con il Corriere di Romagna.

Perdere una voce significa ovviamente diventare più poveri.

E' stato anche competente allenatore di basket.

Camerini lascia i genitori, la moglie Alessandra Bandini e il figlio Nicolò di 27 anni.

Sentite condoglianza della redazione del nostro giornale.

Il direttore Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento