martedì 10 ottobre 2017

Alternativi a Renzi!!

Pisapia un nuovo partitino? No grazie


Sono ore calde, decisive, per la sinistra italiana. Siamo vicini al voto, un voto che dirà sì o no  alla presa d'atto del nuovo, soprattutto al fenomeno di un nuovo, ennesimo, processo di migrazioni tra popoli.


Sarà questa soprattutto la decisione che  prenderemo quando faremo la croce sulla scheda.

Ci sarà chi ci proporrà di dire, no, stiano a casa loro; chi ni, i Cinque Stelle insieme ad un no ad un Europa forte e unita e chi dice due sì, alla inevitabile'accoglienza ed un Europa più forte, il PD.

Tutto il resto è marginale, fatti solo loro, dei politici, in primo luogo, le loro simpatie e antipatie personali, cose da scuola materna, "Lui lì è antipatico, mi tratta male".

E i media che continuano a dare spazio alle bizze dei bimbi!? Interessano qualche decina di migliaia dei sessanta milioni di italiani, ci sono o ci fanno??

Il come si presenterà al voto la sinistra,  è centrale in questo momento storico per l'Italia e per la vecchia Europa e lo si sta decidendo in queste ore.

In queste ore, appunto decisive, ci tocca addirittura sentire: "Siamo alternativi a Renzi.... è antipatico, mi ha trattato male, offeso".

Fortunatamente c'è chi non ci sta, chi avendo governato, e bene, l'ex Sindaco di Milano, Pisapia, sa quanto le divisioni della sinistra abbiano pesantemente inciso nella storia politica del Paese, da Bertinotti e poi, che il partitino del tre cento di sola testimonianza sia una follia totalmente inutile per il futuro degli italiani.

Meglio Salvini o Di Maio puchè non sia Renzi??

D'Alema, Bersani?? Basta, hanno già dato, rottamiamo defnitivamente!

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento