venerdì 27 ottobre 2017

Fusignano e Biddulph

Celebrano i 30 anni di gemellaggio


All’auditorium Corelli di Fusignano è stato celebrato il trentesimo anniversario del patto di gemellaggio con il Comune inglese di Biddulph.


“Celebriamo 30 anni di accoglienza nelle famiglie delle due comunità, di impegno delle scuole, di lavoro delle associazioni di volontariato, a partire dal Comitato per i gemellaggi”, ha ricordato il sindaco Nicola Pasi, sul palco insieme al collega Chris Wood: “Questa è una serata di festa per rinsaldare i rapporti e rinnovare gli impegni per il futuro. Ringrazio la comunità di Fusignano, le sue istituzioni, le tante associazioni ed in particolare Alfreda Melandri, presidente del Comitato per i gemellaggi fusignanese, per il grande lavoro svolto in questi anni”.
Il patto di gemellaggio con Biddulph è stato siglato il 28 ottobre 1987 a Fusignano sotto l’allora sindaco Oriano Pirazzini, presente in sala assieme con Liviana Pasi, presidente del Comitato gemellaggi nel corso degli anni Novanta, e ai tantissimi protagonisti di questa trentennale esperienza.

Fusignano condivide con la propria gemellata inglese Biddulph anche la figura del town crier, nella persona di John Robinson, presente anch’egli alla cerimonia. 

“È forse l’unico caso in Italia in cui una vera e propria figura istituzionale pubblica viene condivisa da due città gemellate - ha ricordato il sindaco Pasi -: il town crier, parte integrante del folclore inglese, è infatti colui a cui sono affidate i proclami pubblici ufficiali. 

Lo scorso 21 aprile, alle 11 precise, ha avuto l’onore di annunciare al mondo accorso di fronte a Buckingham Palace il 90esimo compleanno della Regina Elisabetta II”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento