mercoledì 18 ottobre 2017

Giornata del contemporaneo

A Massa Lombarda


Con ben tre inaugurazioni di altrettante mostre, Massa Lombarda ha celebrato la tredicesima Giornata del contemporaneo, la grande manifestazione organizzata ogni anno da Amaci (Associazione dei musei d’arte contemporanea italiani) per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.


“È stata una giornata ricca di suggestioni e molto stimolante - ha sottolineato l’assessore alla Cultura Andrea Bruni -. Tutte e tre le esposizioni sono state seguite con sincero interesse dal pubblico, che in più occasioni ha lodato il Comune di Massa Lombarda per l’attenzione e la sensibilità dimostrata”.

La giornata è cominciata al centro culturale “Carlo Venturini”, nel giorno del suo open day, con la collettiva “Sulla strada… Da Carlo Venturini ai nuovi migranti”: un percorso dove diversi autori locali, con oggetti d’arte, libri immaginari e fulminati acquerelli, hanno creato un percorso ideale sul tema del viaggio, partendo dalle esotiche peregrinazioni del “nostro” storico medico e diplomatico, sino agli attuali percorsi a cui sono obbligati i migranti di oggi.

Ci si è poi spostati al Jyl dove i ragazzi, con la collaborazione del Circolo fotografico, hanno ripercorso la storia del Riot Fest, esponendo le immagini degli artisti più significativi che abbiano calcato le scene massesi in occasione di questa ormai storica manifestazione.

Infine, allo studio SanVitale, si è tenuta una personale dell’artista informale Luigi Bassetti, intitolata dal curatore Pierluigi Gentilini “Labili Confini”.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento