lunedì 30 ottobre 2017

I fantasmi di Romagna raccontati da Eraldo Baldini

Al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo


Oggi, lunedì 30 ottobre alle 20.30 il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo ospiterà un incontro tra i fantasmi di Romagna raccontati da Eraldo Baldini nel suo ultimo libro e l'universo popolato da streghe e demoni di Francisco Goya, al quale è dedicata la mostra allestita al museo bagnacavallese.



Dopo la conversazione con l'autore avrà luogo una speciale visita guidata notturna a Goya. Follia e ragione all'alba della modernità condotta Diego Galizzi, direttore del museo e curatore della mostra assieme alla storica dell'arte Patrizia Foglia.

Eraldo Baldini parlerà al pubblico del libro Fantasmi e luoghi «stregati» di Romagna, edito quest'anno da Il Ponte Vecchio, dove ha raccolto e analizzato testimonianze, leggende, dicerie. Anche la Romagna, infatti, ha le sue storie di fantasmi e apparizioni, la sua geografia di luoghi stregati e infestati, la sua galleria di personaggi noti o sconosciuti che dall'aldilà tornerebbero a manifestarsi e a inquietare i vivi. 

Il libro di Baldini spazia tra storia e leggenda, tra folklore e cronaca, tra antichità e attualità, tra mito millenario e fantasia recente, e riguarda ogni angolo della Romagna: dalle città maggiori ai paesi più piccoli, dai ruderi dei castelli ai moderni edifici, dai boschi collinari alle campagne della pianura, dalla costa alle cime appenniniche.

La mostra Goya. Follia e ragione all'alba della modernità, che sarà visitabile fino al 19 novembre, è patrocinata dall'Istituto Beni Culturali dell'Emilia-Romagna e realizzata con il contributo di Edison Stoccaggio e la collaborazione di Publimedia Italia.

Orari di apertura: martedì e mercoledì: 15-18; giovedì: 10-12 e 15-18; venerdì, sabato e domenica: 10-12 e 15-19. Chiusa il lunedì e post-festivi.

Ingresso gratuito.

Il Museo Civico delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1/a a Bagnacavallo.

Per info e visite guidate per gruppi:   0545 280911
centroculturale@comune.bagnacavallo.ra.it
www.museocivicobagnacavallo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento