giovedì 19 ottobre 2017

La dichiarazione di intenti sottoscritta da Governo e Regione Emilia-Romagna sull’autonomia

Sostegno del Presidente di UPI Emilia-Romagna


La dichiarazione d’intenti sottoscritta dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal Presidente Stefano Bonaccini conferma la serietà del cammino intrapreso dalla Regione Emilia-Romagna – con la risoluzione adottata il 3 ottobre dall’Assemblea legislativa - al fine di ottenere forme e condizioni particolari di autonomia.




Mentre altrove si rincorrono facili consensi con referendum dall’esito annunciato, ma di poca concretezza, l’Emilia-Romagna conferma di avere tutte le carte in regole per conseguire questo importante e ambizioso obiettivo, percorrendo la via maestra indicata dalla Costituzione attraverso l’articolo 116.

Anche per le comunità che rappresentiamo, l’auspicio è che il confronto avviato da Governo e Regione produca un esito positivo, nell’interesse del Paese, sia per l’ordinamento repubblicano sia per l’Emilia-Romagna che, attraverso una maggiore autonomia legislativa e finanziaria, potrà meglio assicurare equità e crescita al territorio e, dunque, ai cittadini.

Giammaria Manghi
Presidente dell’UPI Emilia-Romagna

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento