sabato 21 ottobre 2017

Leo Longanesi, impronte digitali

Teatro Goldoni il Comune di Bagnacavallo


Oggi sabato 21 ottobre alle 17 presso il Teatro Goldoni il Comune di Bagnacavallo promuove una conversazione dal titolo Leo Longanesi, impronte digitali. Walter Veltroni, lo storico Ivano Granata dell'Università di Milano e la semiologa Giovanna Cosenza dell'Università di Bologna rifletteranno sull'eredità delle innovazioni longanesiane nel campo del giornalismo e della comunicazione.



Il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni porterà i saluti dell'Amministrazione comunale, mentre a coordinare i lavori sarà Giuseppe Masetti, direttore dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea in Ravenna e Provincia, che collabora all'organizzazione delle celebrazioni per il sessantesimo anniversario della morte di Leo Longanesi.

L'ingresso è gratuito, previa assegnazione dei posti a partire dalle 16 presso la biglietteria del Teatro Goldoni.

Nell'occasione, alle 21.15 la rassegna Cinema di Palazzo Vecchio programmerà, sempre a ingresso gratuito, l'ultimo documentario di Walter Veltroni, Indizi di felicità, dove il regista parte da persone comuni, dal loro vissuto personale, familiare e professionale, per indagare sulla possibilità della felicità in un tempo che sembrerebbe escluderla o considerarla un'utopia.

Sempre sabato 21 ottobre, dalle 8.30 alle 12.30, sarà possibile visitare presso la Biblioteca comunale Taroni la mostra Leo Longanesi: professione comunicatore, un percorso sulle invenzioni longanesiane attraverso i documenti conservati nel Fondo Longanesi. Si possono così scoprire le molteplici attitudini di Longanesi, precursore nel campo del giornalismo, dell'editoria, della comunicazione.

Leo Longanesi, impronte digitali gode del patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Main sponsor dell'iniziativa è la Cassa di Risparmio di Ravenna.

Per informazioni:  0545 280888
www.comune.bagnacavallo.ra.it
taroni@sbn.provincia.ra.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento