venerdì 13 ottobre 2017

Mostre a Massa Lombarda

Per la Giornata del Contemporaneo


Domani, sabato 14 ottobre 2017 la città di Massa Lombarda celebra la tredicesima Giornata del contemporaneo, la grande manifestazione organizzata ogni anno da Amaci (Associazione dei musei d’arte contemporanea italiani) per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.


Si comincia alle 16 al centro culturale “Carlo Venturini”, che sabato festeggia il suo open day con l’inaugurazione della mostra Sulla strada... Da Carlo Venturini ai nuovi migranti, libri d’artista e installazioni sul tema del viaggio, con opere degli artisti Antonio Caranti, Lamberto Caravita, Barbara Cotignoli, Benedetta Jandolo, Rossella Ricci, Marco Teodorani e Alda Teodorani e presentazione di Andrea Bruni. L’esposizione, che resterà aperta fino al 21 ottobre negli orari di apertura del centro culturale, prende in prestito preso in prestito il titolo del famoso libro della Beat Generation scritto da Jack Kerouac.

“Come Kerouac nei suoi frenetici viaggi sembrava essere alla ricerca di un luogo che gli desse stabilità interiore e riempisse quella deprimente sensazione di vuoto vissuta - racconta il curatore Lamberto Caravita - così gli artisti hanno affrontato il tema del viaggio in un percorso che parte da Carlo Venturini, viaggiatore ante litteram, per arrivare al fenomeno delle migrazioni odierne che interessa l'Italia e in particolare la città che ci ospita”.

A seguire, alle 16.30, al centro giovani Jyl di viale Zaganelli, proprio di fronte al centro culturale, la Giornata del contemporaneo si celebra con la mostra fotografica “Riot Fest. Storia di un’avventura massese”, a cura del Jyl in collaborazione con il Circolo fotografico massese. Una carrellata di immagini che raccontano e ripercorrono questi 14 anni di concerti, momenti conviviali e volontariato giovanile del festival musicale massese.

Alle 17 infine allo studio di arte contemporanea SanVitale41 in via Baracca 43, ci sarà l’inaugurazione della personale di Luigi Bassetti dal titolo “Labili confini”, organizzata dallo studio d’arte contemporanea SanVitale41 con il patrocinio del Comune di Massa Lombarda.

“Chi è Luigi Bassetti?”, si domanda il critico Pierluigi Gentilini: “Un pittore? Un orso vagante per le stradine dei monti tredoziesi? un naif? un essere tra misantropia e bonarietà montanara? Un emulo di romantici personaggi del passato? Tutto e nulla di ciò. Per capirlo bisogna guardare attentamente i suoi lavori, le sue ‘pazzie’ come ama definirle lui stesso; da questa visione si dipana una miriade di emozioni, sfocianti nel sentimento, nel ricordo, nella sincerità del vissuto”.

La mostra, che comprende carte e tele in tecnica mista, sarà visitabile fino al 30 ottobre dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Dal 30 ottobre al 5 novembre la mostra sarà visitabile solo su appuntamento telefonico. 

Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 328 8462759, oppure inviare una email a sanvitale41@yahoo.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento