lunedì 9 ottobre 2017

Sensibilizzazione alla legalità e all'acquisto responsabile

Tutto quello che sto per dirvi è falso....

il rispetto della legalità è un tema che tocca tutte le attività di impresa, non ristretto ai fenomeni connessi alla criminalità più o meno organizzata.


Fabbricare e vendere prodotti, mangiare, vestirsi, muoversi, curarsi. La contraffazione oggi si è impadronita di tutti i principali momenti della nostra vita. I "falsi" costituiscono un dramma sociale spesso trascurato dai media e non percepito nella sua pericolosità dai consumatori. Possono provocare danni alla salute di chi li acquista e distruggono economia, lavoro, diritti sociali, dignità umana e identità del made in Italy.

Ma non basta: il fenomeno del “falso” è più ampio.

Viene carpita la fiducia dei consumatori ed eluse le norme in mille altri modi: ristoranti in falsi agriturismo, bar-ristoranti in circoli culturali o sportivi-ricreativi, finte sagre, sedicenti volontari che organizzano ristorazione al domicilio del committente, home restaurant che accettano prenotazioni, sedicenti estetiste e parrucchiere in case private, meccanici improvvisati, riparatori abusivi e ancora altro.

E’ il motivo per cui Confcommercio nazionale ha lanciato il “Progetto di educazione all’acquisto legale e responsabile: fermiamo la contraffazione”, iniziativa finalizzata alla sensibilizzazione e all’informazione su tutti i fenomeni illegali con un particolare accento su contraffazione e abusivismo. E per aumentare l’incisività del messaggio si è deciso di puntare su una comunicazione più immediata, quella del linguaggio teatrale.

È da questa considerazione che prende vita lo spettacolo "Tutto quello che sto per dirvi è falso", scritto da Andrea Guolo e interpretato dall'attrice Tiziana Di Masi per la regia di Maurizio Cardillo, che Confcommercio Ascom Lugo offre gratuitamente agli associati e coinvolgendo le autorità a vari livelli istituzionali; una occasione di consapevolezza, riflessione e stimolo per l’incremento dell’impegno nel contrasto alla illegalità.

Lo spettacolo si svolgerà il prossimo giovedì 12 ottobre, con inizio alle ore 21.00, al Teatro Goldoni di Piazza della Libertà a Bagnacavallo. 


Per comprensibili esigenze organizzative, è’ necessario confermare la presenza alla Segreteria, Dott.ssa Arianna Donati tel 0545/30111, entro il 09 ottobre 2017; l’invito, valido per un massimo di tre persone e fino ad esaurimento dei posti disponibili, infatti va cambiato presso i nostri uffici con i biglietti di entrata al Teatro.

IL PRESIDENTE
Fausto Mazzotti


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento