martedì 31 ottobre 2017

Tempo di trebbi

A treb, dall'ingegner Ponseggi
di Lucia Baldini




Dopo Lèzar e scrìvar in Rumagnôl, in questo nuovo lavoro l’autore raccoglie le opere composte dal 2003 ad oggi, quasi tutte premiate in numerosi concorsi di poesia dialettale a livello locale e nazionale.


Si tratta di una raccolta di zirudelle, sonetti, racconti, poesie in genere, per lo più di argomento scherzoso e satirico, ma non solo. È presente anche, dedicata ai più piccoli, la trasposizione in versi romagnoli di alcune classiche favole, da Esopo, a Fedro, a La Fontaine. A lato di ogni poesia o racconto la traduzione in Italiano. 

Non mancano alcune note di grafia romagnola e alcune indicazioni sulle caratteristiche metriche delle poesie, in particolare per quanto riguarda la zirudella e il sonetto.

Il testo, in vendita a partire da questi giorni, conferma la duttilità del vernacolo, che agevolmente, nelle mani dell'ingegner Ponseggi, trascorre dal dipinto della Romagna di una volta a quello dei giorni d'oggi, senza mai cadere nel banale, nella macchietta, nello scontato. L'autore non si tira indietro davanti a temi scottanti, droga, migranti, ambiente. 


Solida, anche se non è mai fatta pesare, la cultura classica, Virgilio, Orazio, Dante, e poi Leopardi, Foscolo, Pascoli, Ungaretti, una cultura declinata con accenti lievi che ben si coniugano con la volontà di vedere il mondo, in tutti i suoi aspetti, con un sorriso: ecco la romagnolità, ecco il perchè di tanti primi posti nei concorsi letterari di tutta l'Italia. 

Le sue opere infatti sono presenti nelle antologie dei più importanti Premi di Poesia dialettale a livello nazionale.

A treb è un libro imperdibile, un regalo da farsi per sentire il suono delle stagioni, il calore dei sentimenti, la ventata della modernità, il soffio del passato: "....intanto che gli occhi vanno lontano, cercando il senso della vita, ascolto le favole che raccontano le foglie dei pioppi all'aria e al cielo."

Il poeta l'ha trovato il senso della vita, è in quel fuoco della copertina, che scalda e illumina. Il senso della vita, questo è il suo messaggio, è nel dialetto. Lui è vita.

Lucia Baldini


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento