sabato 18 novembre 2017

5° Confartiginatoday

Le aziende visitate nella Romagna Estense

Si è svolta, organizzata dalla Confartigianato della provincia di Ravenna, la quinta edizione del ConfartigianatoDay.
L’iniziativa è stata ideata con l’obiettivo di far meglio conoscere ed apprezzare sia Confartigianato, che nella nostra provincia associa oltre 3500 imprese, da quelle individuali a quelle con decine di dipendenti, sia le aziende stesse ed il lavoro quotidiano di migliaia di imprenditori artigiani che ogni giorno si impegnano per produrre lavoro e reddito per sé e per tutti i propri dipendenti e collaboratori.

Per raggiungere questo obiettivo, Confartigianato ha messo in campo varie iniziative, tese a dare la maggior visibilità all’evento ed alle imprese coinvolte.

In particolare, i Sindaci dei Comuni della nostra Provincia, accompagnati, da rappresentanti dell’Associazione, sono stati accompagnati dai responsabili di Confartigianato a visitare un’azienda artigiana associata operante nel territorio della propria Amministrazione Comunale.

Ai Primi Cittadini, inoltre, è stata consegnata in anteprima copia del ‘Rapporto Artigianato e Piccole Imprese 2017’, la rilevazione sui dati congiunturali più aggiornati relativamente all’economia regionale e provinciale realizzata da Osservatorio MPI - Confartigianato Emilia Romagna.

Proprio nella loro introduzione al rapporto, Riccardo Caroli e Tiziano Samorè, rispettivamente Presidente e Segretario della Confartigianato della provincia di Ravenna, hanno rilevato come “senza sviluppo economico non c’è lavoro e non ci sono risorse per il futuro delle nostre Comunità. 

Questa deve essere la stella polare che guida ogni Amministrazione Pubblica: occorre fare ogni sforzo per ridurre la burocrazia, per liberare la creatività dai troppo lacciuoli di regolamenti spesso arcaici ed obsoleti, operare riduzioni di spese improduttive per ridurre il carico fiscale a cittadini e imprese, impegnarsi ancora di più nella lotta all’abusivismo ed alla criminalità e garantire al sistema delle aziende certezza delle regole, anche da parte di chi, per gli Enti Pubblici, dovrebbe rispettare tempi di pagamento che non mettano in difficoltà le imprese fornitrici.

E tornare ad investire affidandosi al sistema locale delle imprese, in grado di garantire opere a regola d’arte, manutenzioni in tempi rapidi, ricadute positive sul territorio: questo significa un impegno maggiore nella realizzazione dei capitolati d’appalto e nel controllo, da parte degli Enti appaltanti, ma innescherebbe un circolo virtuoso molto più importante, per la collettività, rispetto a quanto mediamente assicurato dagli effimeri risparmi delle tante gare al massimo ribasso foriere di blocchi, ritardi o infiniti contenziosi.

Queste proposte, immediatamente realizzabili ed a costo zero per le Pubbliche Amministrazioni, possono essere un concreto impegno con il quale rafforzare la ancora debole ripresa registrata da questo rapporto congiunturale”.

ConfartigianatoDay 2017, le aziende visitate dai Pubblici Amministratori nella Romagna Estense:

Alfonsine: B & B DI BEZZI IVAN E BABINI EMANUELE snc (Sindaco Mauro Venturi)

Bagnacavallo: G.D.M snc di Giuseppe Di Mauro e C. (Sindaco Eleonora Proni)

Conselice: PENTATECH srl (Vice Sindaco Roberto Zamboni)

Cotignola: ALTEC srl (Sindaco Luca Piovaccari)

Fusignano: CENTRO REVISIONI FUSIGNANO (Sindaco Nicola Pasi)

Lugo: RM TERMOIDRAULICA (Assessore Fabrizio Lolli)

Massa Lombarda: GG ANNA PARRUCCHIERA (Sindaco Daniele Bassi)

Russi: CASADIO DI CASADIO EZIO & C. snc (Sindaco Sergio Retini)

Sant'Agata: ELSYD srl (Sindaco Enea Emiliani)


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento