sabato 11 novembre 2017

Al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo

Riceviamo e pubblichiamo


Scrittura, musica e disegno incontreranno il genio di Francisco Goya domani, Domenica 12 novembre alle 20.30 presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo grazie all’anteprima del progetto Lucientes.


La lettura dei testi di Sabrina Foschini sarà affiancata dai disegni di Franco Pozzi, con musica dal vivo assieme a Fabio Mina.

Il progetto Lucientes nasce da un pittore (Franco Pozzi) e una poetessa (Sabrina Foschini), che si incontrano sui disegni e le incisioni drammatiche e sorprendenti di Francisco Goya y Lucientes, un territorio fecondo per nuove storie, un paesaggio umano fatto d’ombre, di incubi e di un realismo disincantato che ha saputo bucare il tempo e anticipare il futuro. Entrambi decidono di reinterpretare questo straordinario lascito artistico con i loro rispettivi linguaggi, secondo una forma che in seguito darà vita a un libro, così come è stato per la loro precedente pubblicazione, Remembrandt (NFC edizioni, Rimini), dedicata al pittore olandese.

A ciascun disegno di Pozzi, che reinterpreta con un nuovo segno le linee allucinate e tragiche del maestro spagnolo, corrisponde un testo poetico della Foschini dove è Goya stesso a parlare, o dove prendono spazio i personaggi che lo hanno accompagnato. La sfida è quella di ripercorrere in senso poetico l’iter artistico e biografico del pittore, il rovello geniale del lavoro e la fragilità della vicenda umana, dando una voce possibile a ciò che nell’arte, pur risplendendo, resta muto.

L’occasione della grande mostra di Bagnacavallo, che raccoglie sullo stesso territorio dei due artisti romagnoli gli originali di Goya a cui il loro lavoro s’ispira, rappresenta lo scenario ideale per una lettura teatrale, accompagnata dalle immagini proiettate e dalla musica di Fabio Mina, che partendo da ritmi spagnoli antichi, reinventa i suoni secondo la lucida e affascinante sperimentazione che contraddistingue i suoi differenti flauti, di tutte le latitudini. In questo modo lo spettatore potrà sperimentare una feconda contaminazione tra arte antica e contemporanea, a dimostrazione che il passato non cessa mai di diffondere i suoi semi.

Al termine dello spettacolo si svolgerà una visita guidata gratuita alla mostra Goya. Follia e ragione all'alba della modernità.

La mostra, che è prorogata fino a domenica 26 novembre, è curata da Diego Galizzi e Patrizia Foglia. Patrocinata dall’Istituto Beni Culturali dell'Emilia-Romagna, è realizzata con il contributo di Edison Stoccaggio e la collaborazione di Publimedia Italia. L’ingresso è gratuito.

Il Museo Civico delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1/a a Bagnacavallo.

Per informazioni:   0545 280911
gabinettostampe@comune.bagnacavallo.ra.it
www.museocivicobagnacavallo.it

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento