sabato 4 novembre 2017

Confcooperative Ravenna

Lunedì prossimo 6 novembre si svolgerà l’assemblea annuale

E’ in programma per il pomeriggio di lunedì 6 novembre all’Almagià di Ravenna l’Assemblea Provinciale di Confcooperative, un appuntamento annuale per fare il punto sullo stato economico e occupazionale delle cooperative associate e per mantenere attivo il confronto e il dibattito con le stesse.


Quest’anno l’incontro, oltre a presentare i dati economici, patrimoniali e occupazionali delle imprese, sarà dedicato in modo particolare ad aprire una riflessione sull'Agenda 2030 e, quindi, sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dall’Onu. 


Al confronto prenderà parte anche Enrico Giovannini, Portavoce dell’Asvis, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile nata per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 (l’Alleanza riunisce attualmente oltre 170 tra le più importanti istituzioni e reti della società civile). 

«A livello nazionale - sottolinea il direttore di Confcooperative Ravenna Andrea Pazzi - la nostra Associazione di rappresentanza ha già aderito all’Asvis e, quindi, ci è sembrato naturale fare la nostra parte coinvolgendo le associate in un confronto diretto su questi temi. 

Bisogna tenere presente che molti punti contenuti nell’Agenda sono vicini allo scopo mutualistico e agli obiettivi di base delle nostre cooperative, in qualunque campo esse operino, per cui siamo certi di aver già avviato alcuni processi e di poter dare ancora il nostro contributo attivo».

Il programma

Nel dettaglio l’Assemblea di Confcooperative Ravenna si aprirà alle ore 16 con gli interventi del presidente provinciale Carlo Dalmonte e la presentazione dei dati delle cooperative associate. 

A seguire l’intervento di Enrico Giovannini, Portavoce Asvis. 

Dalle 16.50 dibattito con i cooperatori intervenuti all’assemblea sul tema dell’Agenda 2030. 

In chiusura di dibattito previsti i saluti di Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagna; mons. Lorenzo Ghizzoni, Vescovo di Ravenna-Cervia; Michele De Pascale, Sindaco di Ravenna. 

Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale di Confcooperative, Maurizio Gardini.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento