giovedì 16 novembre 2017

Iniziati i lavori di ristrutturazione alla Casa Protetta "San Domenico"

Investimento di oltre 100mila euro per migliorare l’efficienza tecnologica


Sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria della struttura sociosanitaria Rsa “San Domenico”, collocata all’interno del complesso storico dell’ex convento di San Domenico, di proprietà dell’Amministrazione comunale di Lugo.


L’investimento è di oltre 100mila euro. “L’ingente investimento messo in campo dall’Amministrazione comunale ha come scopo, oltre che preservare l’importante complesso monumentale, quello di migliorare le condizioni bioclimatiche (riscaldamento e raffrescamento) all’interno della struttura, a beneficio degli anziani ospiti”, come sottolineato dall’assessore alle Politiche del welfare Lucia Poletti, che mercoledì 15 novembre ha visitato la struttura accompagnata dalla direttrice dell’Rsa Daniela Zannoni.

In particolare, i lavori riguardano il sistema delle tubazioni di distribuzione dell’acqua per la climatizzazione estiva e il riscaldamento invernale della struttura sanitaria in esame, al fine di garantire la necessaria efficienza tecnologica della struttura stessa.

Il nuovo sistema permetterà un monitoraggio continuo delle linee di distribuzione dell’acqua evitando fuoriuscite prolungate di fluido, in caso di rotture, prevenendo danni alle murature e alle volte nonché alle decorazioni presenti, quali le lunette affrescate-decorate del chiostro monumentale del XVI Secolo, limitando inoltre anche eventuali disservizi alla casa residenza e centro diurno.

L’Rsa San Domenico è gestita dal Consorzio LeAli, attraverso la cooperativa sociale “In Cammino” e conta 52 dipendenti. Può ospitare fino a 41 ospiti per la parte residenziale e 25 per il centro diurno.

Per poter fare fronte alla prima tranche di lavori, appena iniziati, si è reso necessario spostare al primo piano della struttura il servizio di centro diurno. Tale spostamento si protrarrà per circa un mese e il gestore ha adottato tutti gli accorgimenti organizzativi per limitare al minimo l’eventuale disagio degli utenti e garantire il perfetto funzionamento sia dell’Rsa che del centro per disabili gravi.

Le successive trance di lavoro riguarderanno il primo piano della struttura e successivamente la parte esterna. La fine lavori è prevista per luglio 2018.



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento