giovedì 23 novembre 2017

Iniziative contro la violenza alle donne a Massa Lombarda

Riceviamo e pubblichiamo

Massa Lombarda mette in campo tre appuntamenti per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della violenza di genere, in occasione della ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.


Domani, venerdì 24 novembre alle 20 è in programma la “Camminata in rosso”, una camminata simultanea in tutti i comuni dell’Unione dove a ogni partecipante è richiesto di indossare simbolicamente un indumento o un accessorio rosso, in memoria delle vittime di violenza di genere. A Massa Lombarda la partenza è in piazza Matteotti, per proseguire lungo via Vittorio Veneto fino al centro culturale Carlo Venturini, in viale Zaganelli 2.

In seguito, alle 20.30 circa sempre al centro culturale, ci sarà la presentazione di “LeggiLE”, una iniziativa che coniuga la sensibilizzazione alle tematiche femminili e, al contempo, alla lettura (Massa Lombarda è stata riconosciuta - dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo d’intesa con l’Anci - come “Città che Legge”). LeggiLE è un progetto diffuso di parole di donne: trenta scrittrici e i loro libri in tanti luoghi della città, scuole, negozi, uffici e spazi all’aperto, per far parlare tutte le donne; la ricerca bibliografica è a cura delle bibliotecarie del centro culturale e dell’Ufficio Cultura.

Infine, giovedì 30 novembre alle 18.30 in biblioteca ci sarà la presentazione della pubblicazione A mano libera - Donne tra prigioni e libertà, insieme alle autrici Tiziana Bartolini e Paola Ortensi (rivista Noi Donne), con la partecipazione del sindaco di Conselice Paola Pula, referente per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; seguirà un aperitivo per tutti i presenti.

La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni unite nel 1999; ricorre il 25 novembre in ricordo dell’assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore della Repubblica Dominicana per oltre 30 anni. In tale occasione, governi, associazioni e istituzioni sono chiamate a organizzare attività per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema.

L’elenco completo degli appuntamenti in Bassa Romagna per celebrare il 25 novembre è disponibile sul sito www.labassaromagna.it. Le iniziative massesi, tutte a partecipazione libera e gratuita, sono organizzate congiuntamente dagli Assessorati alle Pari opportunità e alla Cultura del Comune di Massa Lombarda, in collaborazione con le associazioni di donne del territorio e il coordinamento per le Pari opportunità dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento