sabato 11 novembre 2017

Oggetti ed attrezzi di "una volta" raccontati in trebbo

Alla Piccola Oasi di Villa San Martino


In collaborazione con Cà d Sgnurèna, Museo etnologico di storia contadina e del vivere nel passato, di Pieve Cesato.




E' cosa nota a tutti che la gente di Romagna affonda le sue radici nell'antica civiltà contadina e di questo è molto orgogliosa. Dal momento però che il progresso deve comunque portare avanti l'umanità con cose sempre più moderne e pratiche, quasi tutto ciò che si trovava nelle case di campagna, sia che fossero attrezzi per lavorare i campi o oggetti per la vita di tutti i giorni, è stato piano piano sostituito. Molti di questi oggetti di vecchio uso sono andati perduti o si sono irrimediabilmente deteriorati.


Tassinari Valeriano ha ristrutturato la casa colonica dei genitori e poi per anni si è dedicato alla raccolta di attrezzi da lavoro grandi e piccoli e non solo....Ha restaurato con attenzione e precisione tutto il materiale raccolto, lo ha catalogato e poi ha allestito presso la casa colonica un museo che mette, con piacere, a disposizione di quanti desiderano visitarlo.
Domenica, Valeriano ci racconterà e mostrerà alcuni di questi oggetti in Trebbo insieme a tutti coloro che vogliono ritrovare un pezzetto del loro passato o che vogliono conoscere il proprio passato.

Ognuno potrà partecipare raccontando i propri aneddoti!

Per i più piccoli: costruiamo yo-yo e trottole...(portate 2 tappi di barattoli di vetro della stessa dimensione e 1 tappo delle bottiglie di plastica...) Prenotatevi!

ENTRATA LIBERA

Troverete ad aspettarvi anche le nostre sane merende: torta di more, crostata di mele cotogne, pane alla brace con salsiccia, pancetta o salumi e tanto altro....

PICCOLA OASI "LILLY E I VAGABONDI"
ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE
Via Rio Fantino 1/1   Villa S. Martino - Lugo
Per info : 3356480310 – e.mail : p.o.lillyeivagabondi@gmail.com -
sito : www.piccolaoasilillyeivagabondi.it
FB: La Piccola Oasi Lilly e i vagabondi

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento