sabato 18 novembre 2017

Radici 2017

La rassegna di percorsi e identità sonore a Cotignola


Terza edizione per Radici, la rassegna di percorsi e identità sonore organizzata dal Comune di Cotignola. Tre gli appuntamenti che si terranno al Teatro Binario, in viale Vassura 20, sempre alle 21.30.




Il primo, in programma domani, Domenica 19 novembre, è con Pierre Bastien. L’evento si colloca anche all’interno del percorso espositivo Selvatico: domani sarà infatti possibile fruire di una visita guidata a diverse sezioni della mostra per poi chiudere in bellezza con il concerto di Bastien (per informazioni sulla visita, consultare il sito www.museovaroli.it).

Dal 1987 Bastien si esibisce da solista con una sorta di orchestra dada i cui elementi sono apparati meccanici creati con pezzi del Meccano e motori di vecchi giradischi, in grado di rievocare il suono di strumenti tradizionali come il liuto cinese, il bendir marocchino, il saron giavanese, il koto giapponese e il sansa africano. Simile a un ensemble di sculture sonore in movimento, questa orchestra si è ampliata nel corso degli anni fino a ottanta elementi. 


Nella sua ultima incarnazione, intitolata Silent Motors prima e da ultimo Quiet Motors, è arrivata a incorporare nei propri mirabili ingranaggi anche piccoli ventilatori, chiodi, sonagli e strisce di carta. A rendere ancora più ipnotica la performance di Bastien contribuiscono le frasi di tromba che il francese suona dal vivo, adagiandole sui pattern ritmici creati dai suoi marchingegni, e le immagini dei meccanismi in azione proiettate su schermo, in un suggestivo gioco di ombre cinesi.

Il secondo appuntamento si terrà mercoledì 6 dicembre con Massimo Volume e la sonorizzazione live del film del 1928 La caduta della casa Usher, diretto da Jean Epstein. La sceneggiatura, di Luis Bunuel e Jean Epstein, trae origine dal racconto omonimo di Edgar Allan Poe, prendendo spunto da altri racconti dello scrittore, come Il ritratto ovale e Ligeia. Nel film un amico va a trovare Roderick Usher che vive nella malinconica magione con la moglie Madeline. Quest'ultima deperisce man mano che Roderick la ritrae, finché muore e viene sepolta in una cripta. Ma il suo decesso è solo apparente...

A chiudere la rassegna, mercoledì 13 dicembre, saranno i Cacao con Astral Epic Version. Cacao è un duo basico: basso e chitarra bastano per fagocitare, miscelare e distillare vaste librerie musicali. Circa un anno fa uscì Astral, disco di battesimo del duo ravennate composto da Matteo Pozzi e Diego Pasini. Per l’occasione i Cacao suoneranno Astral nella sua interezza, accompagnati dal fonico e produttore del disco Francesco Giampaoli. Calcherà quindi il palco, la formazione originale che registrò Astral in studio a 100 metri dal mare. Il concerto sarà inoltre impreziosito dalla proiezione di visual a cura di Matteo Pozzi e Massimiliano Rassu.

L’ingresso è gratuito e i posti sono limitati; pertanto si consiglia la prenotazione chiamando lo 0545 908826 (Urp Comune di Cotignola), oppure inviando una mail a cultura@comune.cotignola.ra.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento