mercoledì 8 novembre 2017

"Sedici" la stagione teatrale di Conselice

Con spettacoli, laboratori e workshop



Al via la nuova stagione teatrale 2017/2018 di Conselice, intitolata “Sedici” e diretta dall’attore romagnolo Ivano Marescotti e Ifigenia Kanarà in collaborazione con Rossella Cavallari e Cronopios.
Si comincia martedì 28 novembre con “Gran Glassé. Una serata di parole sudate e punk da balera”. 

Sul palco saliranno Francesca Sarteanesi, Francesco Rotelli, Luca Zacchini, Giulia Zacchini e Mauro Ferrara alla voce, Michele Orvieti con mellotron/orvietronix, Baby Moira alla voce, Enrico Milli alla tromba fisarmonica, Daniele Manzi alla batteria, Alfredo Nuti alla chitarra, Marco Bovi al basso, Johnny Moreno al sax clarino e voce e Mirco Mariani con il piano, la chitarra a 12 corde e voce. La serata segna l’incontro tra Gli Omini, gruppo di ricerca teatrale, e gli Extraliscio, orchestra di punk da balera.

Si prosegue venerdì 15 dicembre con lo spettacolo “Venere in pelliccia” di David Ives con Sabrina Impacciatore e Valter Malosti, che cura anche la regia. Sul palco vanno in scena le vite di un regista e di un’attrice. Dopo una lunga giornata di audizioni, un regista non ha ancora trovato la protagonista di “Venere in pelliccia”, l’opera di Sacher-Masoch di cui ha curato l’adattamento. 

Verso sera, quando tutti sono già andati via, gli si presenta una ragazza rozza e sboccata che, insistentemente, gli chiede di poter fare un’audizione. La scombinata Vanda Jordan (omonima della controversa eroina del romanzo di Masoch) si trasformerà davanti agli occhi del regista nella protagonista del romanzo, Wanda Von Dunayev. Lo spettacolo è a cura di Pierfrancesco Pisani, Parmaconcerti e Teatro di Dioniso, in collaborazione con Infinito srl e Fondazione Teatro della fortuna di Fano/Amat.

A inaugurare l’anno nuovo sarà “Un borghese piccolo piccolo”, in programma giovedì 4 gennaio 2018. Protagonisti dello spettacolo saranno Massimo Dapporto, Susanna Marcomeni, Roberto D’Alessandro, Matteo Francomano e Federico Rubino. La regia è di Fabrizio Coniglio, mentre le musiche originali sono curate da Nicola Piovani. 

Lo spettacolo richiama il celebre film di Mario Monicelli, a sua volta tratto dal romanzo omonimo scritto da Vincenzo Cerami. Il protagonista è Giovanni Vivaldi, impiegato ministeriale da 30 anni, con una moglie e un figlio. Quest’ultimo è un ragioniere neodiplomato che il papà è pronto a tutto pur di sistemare.

Domenica 21 gennaio sarà invece protagonista il direttore artistico Ivano Marescotti con “I have a dream. Le parole che hanno cambiato la storia”. Sul palco con lui ci sarà Valentina Lodovini. Lo spettacolo è di Ennio Speranza e di Gabriele Guidi che cura anche la regia ed è dedicato ad alcuni dei più significativi discorsi pronunciati da individui che, in epoche diverse, hanno contribuito al corso dell’umanità, facendo rivivere eventi che appartengono alla memoria storica della collettività. La produzione è di Sabadi.

Venerdì 2 febbraio spazio a “Il testimone”, scritto da Mario Almerighi e Fabrizio Coniglio. Lo spettacolo è diretto e interpretato da Bebo Storti e Fabrizio Coniglio. Lo spettacolo racconta l’omicidio mafioso del magistrato Giacomo Ciaccio Montalto, di cui il magistrato Mario Almerighi era molto amico. Gli attori metteranno in scena il cammino verso la verità di questo omicidio, caratterizzato da intromissioni dei vertici più alti delle istituzioni. La produzione è di Tangram Teatro.

I versi di Dante saranno invece i protagonisti di “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, in programma venerdì 16 febbraio. Giorgio Colangeli, accompagnato dalla chitarra di Tommaso Cuneo, leggerà i primi sei canti del Purgatorio della Divina Commedia di Dante Alighieri. La mattina dello spettacolo l’attore incontrerà gli studenti dell’Istituto Comprensivo.

Domenica 4 marzo è la volta di “L’ultimo harem”, spettacolo di Angelo Savelli con Serra Yilmaz, Valentina Chico e Riccardo Naldini. Lo spettacolo è ispirato ai racconti di “Le mille e una notte”: una sera del 1909 a Istanbul, alla vigilia della chiusura degli harem, una seducente circassa aspetta la visita del sultano leggendo alcune storie fantastiche. Quasi cento anni dopo una casalinga sogna improbabili fughe dalla prigione del suo malessere quotidiano. Lo spettacolo è prodotto da Pupi e Fresedde - Teatro di Rifredi.

La rassegna di Teatro Ragazzi, il Teatro con le scuole, dedicata alle scuole di ogni grado (materna, elementare e medie) di Conselice e Lavezzola si svolgerà nel febbraio e marzo 2018.

Sono in programma anche tre appuntamenti con laboratori e workshop per le scuole e la cittadinanza.

A febbraio e marzo, nell’ambito del Teatro con le Scuole “Crescere spettatori. Un laboratorio di educazione allo sguardo per il teatro e le arti”. Si tratta di un percorso per studenti e studentesse delle scuole medie, realizzato insieme a docenti e i responsabili del teatro. Il progetto è di Altre Velocità, a cura di Agnese Doria e Lorenzo Donati.

Sabato 17 febbraio dalle 10 alle 18 è invece in programma il workshop “Scrittura autobiografica a mano”. L’iniziativa serve a imparare a raccontare e comunicare la propria storia. La progettazione e la conduzione del workshop sono di Francesca Sanzo.

Infine, sabato 10 marzo arriva il “Corso di disegno brutto” con Alessandro Bonaccorsi. Non si tratta di un corso di disegno ma di un percorso pratico per imparare e utilizzare il disegno come strumento quotidiano di creatività.

Tutti gli spettacoli hanno inizio alle 21. Non sarà ammesso in sala l’ingresso dopo l’inizio dello spettacolo. La Direzione si riserva di apportare al programma le modifiche derivanti da causa di forza maggiore.

L’abbonamento può essere confermato fino al 10 novembre dalle 17 alle 20 telefonando al numero 348 7095919 o scrivendo alla email info@teatroconselice.it, specificando il numero di abbonamenti, nome, cognome, numero di telefono (l’assegnazione dei posti è a discrezione della direzione).

È possibile effettuare la prenotazione dei nuovi abbonamenti (intero 60 euro, ridotto 55 euro, ridotto residenti 50 euro) dal 13 al 28 novembre (escluso sabato e festivi) dalle 17 alle 20 telefonando al numero 348 7095919 o via email info@teatroconselice.it specificando numero di abbonamenti, nome, cognome, numero di telefono (assegnazione dei posti a discrezione della direzione). Gli abbonamenti possono essere ritirati presso la biglietteria del teatro dal 25 al 27 novembre dalle 17 alle 20 e il 28 novembre dalle 18 alle 20.45.

A partire da domenica 26 novembre sarà attiva la prevendita online dei biglietti di tutti spettacoli gli (intero 16 euro, ridotto 13 euro) in cartellone su www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita indicati sul sito.

È possibile inoltre prenotare i biglietti due giorni prima di ogni singolo spettacolo dalle 17 alle 20 telefonando al numero 348 7095919 via email info@teatroconselice.it specificando numero di biglietti, nome, cognome, numero di telefono (assegnazione dei posti a discrezione della direzione). Il ritiro dei biglietti dovrà avvenire presso la biglietteria del teatro il giorno dello spettacolo dalle 18 alle 20.45.

Per informazioni o iscrizioni a laboratori o workshop contattare il numero 348 7028928 o scrivere alla email ifigeniakanara@gmail.com, specificando: nome, cognome, numero di telefono entro venerdì 9 febbraio 2018 per “Scrittura autobiografica a mano” e entro venerdì 2 marzo 2018 per il “Corso di disegno brutto”.

Il costo di iscrizione per ogni laboratorio è di 100 euro più iva.

Agli abbonati al Teatro di Conselice e al Caffè delle Ragazze è riservata una speciale riduzione sulla quota di iscrizione a entrambi i laboratori.

Il Teatro Comunale di Conselice è in via Selice 127-129.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna, il Comune di Conselice, l’Associazione Teatrale Emilia Romagna e Patàka Srl.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.comune.conselice.ra.it il sito www.pataka.it (a breve online), la pagina Facebook @pataka.srl o scrivere a info@teatroconselice.it.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento