martedì 28 novembre 2017

Segnalazione di merito a Giovanni Casadio

Premiazione del concorso per racconti in dialetto romagnolo
di Lucia Baldini


L'ingegner Giovanni Casadio ha ricevuto una segnalazione di merito per un racconto autobiografico in dialetto, iniziato proprio con la sua singolare nascita, assistita, si fa per dire, dalla levatrice che a quei tempi seguiva i parti a domicilio, ma che, data la lunghezza del travaglio e il clima natalizio, era stata condotta ad alzare un pochino il gomito.


Quindi scarsamente aiutato, il neonato si è affacciato alla vita con la determinazione cavarsela da solo sempre e comunque. 

Inoltre, crescendo, si è sempre tenuto lontano dall'alcool, segnato da questo particolare, per cui ha sempre rifiutato di aiutare la nonna a ubriacare la chioccia, imbariaghe' la cioza. 

Si usava infatti confondere l'animale perché accettasse di covare uova non sue e allevare i piccoli nati. 

Quindi una lezione di Romagna, unita a molte altre interessanti e piacevoli a Santo Stefano nella sede dell'Istituto F. Schurr. 

Lucia Baldini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento