sabato 9 dicembre 2017

«Adesso c’è una Lim in ogni classe»

Soddisfazione al Polo TP per le installazioni completate
di Giovanni Baldini

In questi primi mesi dell’anno scolastico, è stata completata l’installazione dell’ultima partita di Lim, circa 34 in totale, montate in ciascuna aula del Polo Tecnico Professionale di Lugo.
«Adesso – dichiara visibilmente soddisfatta la dirigente, Milla Lacchini – c’è una Lavagna Interattiva Multimediale in ogni classe» e di classi, al Polo, ce ne sono ben 76, di cui 74 al diurno e 2 al serale così ripartite: 15 al Manfredi, 25 al Compagnoni, 21 allo Stoppa (alle quali bisogna aggiungere le due del corso serale) e 13 all’Itis Marconi.

«E’ un percorso lungo, che viene da lontano – le fa eco la prof.ssa Marina Rondinelli, funzione strumentale 2 “Metodologie e innovazione nella didattica” -. 

In questi anni, grazie a crediti residui, all’ottenimento di fondi europei PON, a sponsorizzazioni delle quali siamo grati alla fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e alle vincite ottenute dalle nostre classi in concorsi pubblici (ad esempio, nel premio Guidarello sono quattro anni di seguito che una classe del Polo va a premio, ultimo dei quali, una settimana fa, è valso alla scuola la somma di duemila euro), bene tutti i suddetti fattori, combinati assieme, hanno permesso di realizzare questo importante risultato. Una Lim in ogni aula permette una didattica collaborativa, aperta al mondo attuale, in cui lo studente ha un ruolo centrale».

Nei mesi di settembre-ottobre è stato completato un intenso percorso formativo sull'utilizzo didattico delle nuove tecnologie: ampia la partecipazione dei docenti, con una significativa ricaduta in classe.

Ma non finisce qui: «E’ mia intenzione – prosegue la preside Lacchini – fare in modo che altre Lim finiscano nelle aule di sdoppiamento, in modo che i ragazzi possano essere supportati adeguatamente nello studio delle lingue straniere, una delle priorità del nostro Piano Triennale dell’Offerta formativa». 

gb

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento