sabato 30 dicembre 2017

Buon Anno

Un governo che "ci voglia bene"

Ci siamo finalmente fuori dalla crisi, lo dicono numeri oggettivi, anche internazionali, non sottoposti quindi alle solite speculazioni politiche di parte.

Pensando al nuovo anno che arriva il pensiero non può andare alle elezioni del 4 marzo, ovviamente una data importante per gli italiani e quindi anche per noi romandioli.

Molto della qualità della nostra vita, del come sarà per noi il prossimo anno, dipende dalle scelte di chi ci governerà.

Se saprà continuare a far crescere il nostro benessere, finalmente in ripresa, a far crescere i posti di lavoro, a darci una sanità che funzioni, una scuola che sappia educare ai valori che contano, a far funzionare con efficienza servizi indispensabili per vivere bene.

L'augurio che ci facciamo non può quindi che essere che "vinca il migliore" ma anche ovviamente che siano in tanti a scegliere.

Noi, nel nostro "piccolo" (???), ci saremo per l'undicesimo anno desiderosi, mentre cresciamo sempre di più, di darvi il nostro lavoro con il massimo impegno possibile.

Vi vogliamo bene, lasciatecelo dire alla fine di un altro vissuto insieme

La redazione

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento