giovedì 7 dicembre 2017

Emilio Molducci, un grande uomo

La politica come servizio
di Aldo Preda



Venerdì 15 dicembre, ore 17.30, Sala Ragazzini – Largo Firenze – Ravenna sarà presentata la pubblicazione: ”Emilio Molducci: il sorriso e l’ascolto” , a cura del Centro studi Donati, per non dimenticare un cattolico impegnato nella Chiesa di Ravenna, ma anche nelle istituzioni civili, che ha lasciato un segno nella sua comunità.


Ne parleranno, con Anna De Lutiis, Aldo Preda, Luciano Bazzocchi, Decimo Triossi, don Giuliano Trevisan e Carlo Fracanzani, già Parlamentare, Sottosegretario, Ministro, che di Molducci fu amico personale.

Emilio Molducci partecipò alla resistenza, arruolandosi, giovanissimo, nel gruppo di combattimento “Cremona”, fu attivo nella Comunità Cristiana con incarichi di responsabilità nell’Azione Cattolica e nel Consiglio Pastorale, ma con intelligenza e sapienza si è anche impegnato nelle istituzioni, fu consigliere comunale e provinciale, dirigente della Democrazia Cristiana, del Partito Popolare e della Margherita.

Molducci non è mai stato alla finestra, è stato un laico impegnato, sempre disponibile al dialogo ed al confronto ed ha dato una testimonianza che ha saputo percepire il segno dei tempi nuovi che stava vivendo.

Le motivazioni del suo agire ecclesiale e/o politico sono più che mai attuali e ci aiutano a ragionare sul futuro.

Aldo Preda

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento