giovedì 7 dicembre 2017

Ha ragione Renzi

La priorità è il lavoro



"Sono più a sinistra io di te, i bonus sono regali inutili", un dibattito che appassiona i media, forse un pochino meno gli italiani, il cui livello di fiducia verso la politica, i partiti, è in costante calo.

Dopo un servizio sanitario che funzioni il meglio possibile, ho l'impressione che ai ragazzi che stanno per terminare gli studi, qualsiasi siano quelli che hanno voluto o potuto fare, a quelli che li hanno terminati da poco o a maggior ragione da tanto, ai loro genitori e nonni, parenti e amici, fidanzati e fidanzate, la preoccupazione più grande sia lavorare, trovare o avere la possibilità di crearsi un lavoro, il cosa fare.

Fa bene Renzi, ha sempre fatto bene a mettere il lavoro al primo posto, a quelli che sono stati creati e ai tanto ancora che devono essere assolutamente creati.

Ovviamente non è solo una questione economica, pur rilevantissima, soprattutto sotto l'aspetto della non dipendenza da altri, ma anche di qualità della vita, essendo in non far nulla una delle sventure più grandi che possano esistere.

Il lavoro nobilita l'uomo, non è uno slogan, il lavoro è vita, senza non "c'è vita" degna di essere chiamata così.  

A noi romandioli questa cosa ci è stata gridata nella tremenda, insopportabile, tragedia di Domenica scorsa, con una nostra giovane vita spezzata.

Facciamo in modo che il tremendo gesto serva almeno a scuoterci, a darci da fare, dalle Istituzioni, alle imprese, alle associazioni, a tutti, per quanto possibile, ad agevolare, creare posti di lavoro.

Arrigo Antonellini  

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento