martedì 19 dicembre 2017

Il bilancio del Comune di Conselice

Ma i denari sono dei conselicesi


La giunta di Conselice ha avviato il confronto con le consulte cittadine, le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria in merito al bilancio di previsione 2018 e al Documento unico di programmazione 2018-2020.



I documenti sono stati già presentati in Consiglio comunale lo scorso 30 novembre e torneranno in aula per l’approvazione giovedì 21 dicembre.

“Anche quest'anno i conti del nostro Comune sono in ordine - afferma il sindaco Paola Pula -; gli investimenti e le razionalizzazioni di spesa effettuate ci consentono di mantenere la qualità dei servizi erogati ai cittadini e alle imprese, senza apportare modifiche alla fiscalità, e di proseguire con l'importante piano delle opere pubbliche previste”.

Restano dunque invariate le aliquote Imu e Tasi, l'addizionale Irpef al 6x1000, l'esenzione per i redditi fino ad 8.000 euro, così come si prevede il mantenimento del livello di servizio per gli educativi e un'attenzione crescente alle politiche sociali.

Nel corso del 2018 troveranno attuazione importanti opere già finanziate nel corso dei precedenti esercizi, quali per esempio la scuola primaria di Conselice, il restauro e consolidamento del municipio, il miglioramento sismico del palazzetto dello sport, l'adeguamento alle norme degli asili nido di Conselice e Lavezzola, la sistemazione della via Zoppa.

A questi, il piano triennale 2018-2020 aggiunge ulteriori investimenti per un importo superiore ai 4 milioni di euro. Per il 2018 sono previsti gli interventi rivolti alla manutenzione delle strade e alla realizzazione dei marciapiedi e piste ciclabili (640mila euro), alla realizzazione degli impianti di video sorveglianza di Lavezzola e San Patrizio (75mila euro), al miglioramento sismico della scuola primaria di Lavezzola (100mila euro), agli impianti sportivi e parchi pubblici(100mila). 

Sempre nel 2018 continueranno gli interventi di riconfigurazione della rete idrica di Lavezzola eseguiti da Hera il cui importo totale ammonterà a 700mila euro.

"Dopo il recupero funzionale, energetico e strutturale di una prima importante parte del patrimonio pubblico che è già stato definito, realizzato e/o avviato, con il nuovo piano triennale degli investimenti si estende questa attività agli altri edifici scolastici, nonché a edifici storici del nostro Comune come villa Verlicchi, restituendo così questi spazi all’utilizzo pubblico - sottolinea il sindaco -. 

Allo stesso tempo ci prefiggiamo l'obiettivo di migliorare lo stato manutentivo delle nostre strade e rendere più sicura la circolazione ciclopedonale, nonché intervenire sui centri urbani per aumentarne la vivibilità.


"Con le consulte cittadine, le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria".
Ma i denari per quanto sopra non sono dei sindacati o delle associazioni, sono dei conselicesi. 
Da noi si dice decide chi paga....

ana

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento