martedì 12 dicembre 2017

L'aggiornamento del Documento Unico di Programmazione e il Bilancio di Previsione 2018-2020

A Bagnacavallo


Nellultima seduta del Consiglio comunale di Bagnacavallo il sindaco Eleonora Proni e l’assessore Elena Verna hanno presentato la nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione e il Bilancio di Previsione 2018-2020 del Comune di Bagnacavallo.





«Se il 2015 e il 2016 sono stati gli anni della messa in sicurezza dei conti del bilancio dopo anni di tagli a livello statale – ha sottolineato il sindaco Eleonora Proni – il 2017 è stato l’anno della ripresa negli investimenti pubblici, ripresa che troverà pieno compimento nel 2018 con la conclusione degli interventi e la realizzazione di opere fondamentali. Nel 2018 porteremo poi avanti il nostro impegno per i due più importanti interventi infrastrutturali che riguardano il territorio, lo svincolo con la A14dir e il sottopasso di via Bagnoli.

Gli investimenti che abbiamo pianificato – ha proseguito il sindaco Proni – si basano su due principi cardine che permeano il nostro programma di mandato. Da un lato c’è l’attenzione ai bisogni e alla cura delle persone e del territorio, che si traduce in supporto alle imprese, in servizi alla persona al passo coi tempi, in interventi di manutenzione e recupero con uno sguardo sempre concentrato sulla sostenibilità ambientale. Dall’altro c’è il coinvolgimento della comunità, con l’obiettivo di stimolare il protagonismo dei cittadini attraverso opportunità di partecipazione alla vita pubblica.

A tutto ciò – ha concluso il sindaco – si affianca un lavoro costante sull’efficacia dell’azione amministrativa, che ci consentirà di approvare il bilancio entro la fine dell’anno, con conseguenti agevolazioni dal punto di vista della gestione della spesa pubblica.»

Il Bilancio di Previsione è stato predisposto secondo quanto indicato dalla Legge di Stabilità 2017 e quanto presente nel disegno di legge della nuova finanziaria in corso di approvazione.

«Anche quest’anno nella predisposizione del bilancio – ha ricordato l’assessora al Bilancio Elena Verna – si è voluto insistere su due punti chiave: mantenere inalterata la fiscalità e alta l’attenzione sugli investimenti, cercando di reperire tutte le risorse necessarie; garantire la qualità dei servizi ai cittadini e alle imprese, continuando a tutelare le fasce più deboli e a investire su scuola e cultura.»

Restano invariate tutte le aliquote Imu e Tasi e così pure l’aliquota dell’addizionale Irpef dell’8 per mille e l’esenzione per i redditi fino a 8.000 euro. Analogamente, per quanto riguarda i servizi educativi e le politiche sociali non si prevedono aumenti delle rette ma sono anzi allo studio ulteriori opportunità di agevolazioni per le famiglie numerose.

Sul versante degli investimenti, le risorse stanziate per il triennio ammontano a oltre 13 milioni e 900mila euro, la metà circa dei quali impegnati per la realizzazione del sottopasso di via Bagnoli. Per quanto riguarda i criteri di scelta si sono privilegiati gli interventi destinati alla manutenzione, l’adeguamento e la qualificazione dei servizi scolastici ed educativi; alla viabilità comunale e alla cura del territorio; alla ristrutturazione degli edifici e alla riorganizzazione nell'ambito del progetto di riqualificazione del centro storico; alla cultura «in quanto come amministrazione pensiamo che ciò possa essere un importante volano per l'economia del territorio». 


Quanto alle modalità di finanziamento «l’amministrazione – ha spiegato ancora l’assessora Verna – cerca di attingere per quanto possibile da fonti esterne quali finanziamenti europei e regionali. Abbiamo inoltre messo in atto modalità che prevedono la partecipazione dei privati al finanziamento di importanti opere grazie anche agli sgravi fiscali previsti dalla legge in vigore, ad esempio l’Art Bonus».

In particolare, il 2018 vedrà la conclusione dell’intervento di adeguamento sismico delle scuole medie Graziani di Bagnacavallo (un milione e 500mila euro, dei quali un milione e 200mila euro provenienti da trasferimenti statali) e del rifacimento delle facciate del Municipio e di Palazzo Vecchio dove al piano terra sarà realizzata la nuova area dei servizi al cittadino (440mila euro, importo finanziato per metà dalla Regione). 

Sempre nel 2018 sono programmati il recupero del Ridotto del Teatro Goldoni (600mila euro, importo finanziato per circa la metà nell’ambito del Bando per progetti di qualificazione di beni ambientali e culturali ex Por Fesr Regione Emilia-Romagna 2014-2020), la realizzazione di un bacino di laminazione nei pressi di via Redino che consentirà di mettere in sicurezza dal punto di vista idrico l’area sud est di Bagnacavallo, la nuova illuminazione degli impianti sportivi di Villanova (136mila euro) e la realizzazione di nuovi ossari al cimitero di Bagnacavallo (80mila euro). 

Altri importanti interventi inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche sono la ristrutturazione della Casa del custode del Centro culturale Le Cappuccine (600mila euro) e l’adeguamento sismico del Palazzetto dello Sport (un milione e 150mila euro, di cui 960mila da trasferimenti statali). Da segnalare infine le tante opere di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio, dai parchi alla segnaletica orizzontale e verticale, dall’arredo urbano agli asfalti, per i quali nel triennio sono previsti interventi per oltre un milione di euro.

Il Bilancio di Previsione e il Documento Unico di Programmazione torneranno all’attenzione del Consiglio comunale entro la fine di dicembre per l’approvazione.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento