mercoledì 20 dicembre 2017

La Biennale di incisione “Giuseppe Maestri”

A Bagnacavallo


È Tano Santoro il vincitore del Premio di incisione “Giuseppe Maestri” mentre ad Agim Sako è andato il Premio per giovani incisori | Bagnacavallo #2017 nell’ambito della seconda edizione delL, inaugurata sabato 16 dicembre presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo.




Erano presenti, accanto al direttore del Museo Diego Galizzi, il sindaco Eleonora Proni e l’assessore comunale alla Cultura Enrico Sama, il direttore del Mar di Ravenna, della Biblioteca Classense e dell’Area Cultura del Comune di Ravenna Maurizio Tarantino e il direttore dell’Ibc Emilia-Romagna Claudio Leombroni.

L’evento è stato anche l’occasione per presentare il Repertorio digitale dell’incisione italiana contemporanea (www.repertoriobagnacavallo.it). Diego Galizzi e Isabella Giacometti dell’Ibc hanno illustrato le numerose risorse di questo ambizioso progetto digitale unico in Italia, «non solo strumento culturale ma di valorizzazione del lavoro degli incisori». Nel repertorio infatti possono essere consultate online le schede di più di 1.500 incisori italiani e più di 11.000 opere incisorie.

Il pomeriggio è proseguito con la presentazione del Premio per giovani incisori | Bagnacavallo #2017. A parlarne assieme a Galizzi è stata Chiara Gatti, giornalista e critica d’arte. «Siamo stati colpiti dalla qualità molto alta dei lavori presentati, cosa non scontata per un premio a partecipazione libera – ha commentato Chiara Gatti. – L’opera di selezione è stata frutto di un lungo confronto su tanti bellissimi fogli realizzati da artisti professionali e molto maturi, che hanno saputo coniugare questo antico linguaggio artistico con la sperimentazione delle tecniche nel rispetto della qualità e del linguaggio stesso.»

Ermes Bajoni – incisore e consulente artistico del Gabinetto delle Stampe bagnacavallese – ha poi presentato al pubblico la seconda mostra allestita al Museo delle Cappuccine, che propone più di sessanta capolavori dell’arte incisoria recentemente acquisiti dal Gabinetto delle Stampe grazie alla donazione Zunica.

Nel corso dell’inaugurazione si è infine svolto il momento tanto atteso dell’annuncio dei vincitori dei due premi artistici previsti dalla Biennale.

Il premio principale della Biennale, ovvero il Premio di incisione “Giuseppe Maestri”, la cui inaugurazione avverrà al Mar di Ravenna sabato 20 gennaio 2018, va all’artista Tano Santoro, che con la sua opera Cavalli si è aggiudicato il premio-acquisto 2017. Messinese di origine, Santoro vive e lavora a Milano, dove si è trasferito nel 1960 e dove ha maturato la sua formazione nell’ambito della grafica artistica sotto la guida del grande incisore veneto Tono Zancanaro.

Una menzione speciale della giuria è andata invece al siciliano Clemente Fava, già titolare della cattedra di Incisione all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Per quanto riguarda il Premio per giovani incisori | Bagnacavallo #2017, il vincitore di questa edizione è l’artista Agim Sako, premiato per la sua opera La vela nera, mentre due segnalazioni della giuria sono andate ad Alessandra Donnarumma per Sogno bizantino II e a Giulia Seri per Adamo ed Eva. Agim Sako, nato a Lushnje (Albania) nel 1982, vive dal 2000 a Bologna, dove ha conseguito il Diploma di Pittura ed Incisione presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. È socio fondatore dell'Officina della Stampa di Bologna e fa parte dell’Ali - Associazione Liberi Incisori.

Le cerimonie di premiazione degli artisti avverranno sabato 20 gennaio alle 17 in occasione dell’apertura al Museo d’Arte della Città di Ravenna del Premio di incisione «Giuseppe Maestri».

La Biennale di incisione «Giuseppe Maestri», organizzata dal Comune di Bagnacavallo in collaborazione con il Comune di Ravenna, è patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Provincia di Ravenna e beneficia del contributo dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali dell’Emilia-Romagna e del sostegno dei partner principali della manifestazione: Cna Provinciale e Grafiche Morandi.

Il comitato scientifico è composto da Ermes Bajoni, Marzia Faietti (coordinatrice Dipartimento Educazione e Ricerca e del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi), Diego Galizzi e Maurizio Tarantino.

Le mostre allestite al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo saranno visitabili fino al 18 marzo nei seguenti orari: martedì e mercoledì 15-18; giovedì 10-12 e 15-18; da venerdì a domenica 10-12 e 15-19 (chiuse il lunedì, il 25 dicembre e l’1 gennaio).

Per informazioni:
Museo Civico delle Cappuccine
via Vittorio Veneto 1/a - Bagnacavallo    0545 280911
gabinettostampe@comune.bagnacavallo.ra.it
www.museocivicobagnacavallo.it/biennalemaestri2017



Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento