venerdì 1 dicembre 2017

Premio al Comune di Bagnacavallo

100 Mete d'Italia


Il Comune di Bagnacavallo è stato premiato nell’ambito dell’iniziativa 100 Mete d’Italia, promossa da Riccardo dell’Anna Editore con il patrocinio del Senato della Repubblica.




Ha ritirato il riconoscimento il sindaco Eleonora Proni nel corso di una cerimonia presso la Sala Koch di Palazzo Madama, a Roma.

Bagnacavallo ha ricevuto il premio per la categoria “Glicine”, che racchiude «le mete d’Italia che hanno raggiunto una indiscussa notorietà grazie alla capacità di innovarsi, alla trasparenza della macchina amministrativa, al rispetto delle regole e della legalità in nome del più nobile principio del bene comune».

Il Comune di Bagnacavallo era candidato per il progetto dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), che lo ha visto come capofila della sperimentazione e primo Comune in Italia pienamente operativo. Il premio è stato assegnato dal comitato d’onore dell’Osservatorio delle Eccellenze Italiane con la seguente motivazione: «per aver saputo affiancare all’impegno per la promozione dell’arte e delle sue istituzioni culturali un’attenzione particolare all’innovazione dei processi amministrativi e la costante ricerca della migliore efficienza dei servizio per i cittadini.» A consegnare il premio al sindaco Eleonora Proni è stato il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri.

«È stato un onore essere presenti al Senato assieme a tanti altri colleghi provenienti da tutta Italia – commenta il sindaco –. Ho avuto l’occasione di conoscere iniziative interessanti realizzate da Comuni di ogni dimensione nei più diversi ambiti, dall’agricoltura al turismo, dalla cultura al welfare, dalla tutela ambientale alla ricostruzione in seguito a calamità naturali. Come Amministrazione comunale crediamo molto nell’innovazione come strumento per raggiungere una migliore efficienza e trasparenza dei servizi. Questo premio ci è da stimolo per continuare in questo percorso che unisce digitalizzazione, riorganizzazione degli spazi pubblici con la prossima apertura dell’area dedicata ai servizi al cittadino al piano terra di Palazzo Vecchio e la fondamentale collaborazione di tutto il personale.»

«Se ora l’Anpr è in fase di concreta attuazione – osserva il responsabile dei Servizi Demografici del Comune di Bagnacavallo, Romano Minardi – possiamo dire con orgoglio che è anche grazie all’impegno del nostro Comune, che ha fortemente creduto nel progetto e ne ha voluto dimostrare la fattibilità. La prova è che ad oggi sono entrati in Anpr circa venticinque Comuni per un totale di mezzo milione di persone. Il merito di tutto questo va all’Amministrazione comunale, ai dipendenti che hanno messo il loro impegno e all’azienda Data Management Pa che ha avuto un ruolo importante, curando la parte informatica del progetto.»

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento