martedì 19 dicembre 2017

Sottosopra, il corso di geopolitica del PD di Ravenna

Riceviamo e pubblichiamo



Presso la Sala Ragazzini in largo Firenze 7 a Ravenna, sono stati consegnati i diplomi agli allievi del corso di geopolitica “Sottosopra”, rivolto ai giovani dai 17 ai 25 anni, che si è svolto dal 20 ottobre al 30 novembre 2017.




La serata è stata anche l’occasione per un confronto con il sindaco Michele de Pascale e Domenico Livio Trombone (esperto di attività finanziarie e bancarie) ed è stata aperta dal saluto del segretario provinciale Alessandro Barattoni.

"La crisi della politica – ha detto il segretario provinciale Alessandro Barattoni - è un pericolo del nostro tempo. Rilanciare l’importanza della formazione politica è lo scopo principale del nostro corso per coltivare uno sguardo informato, un pensiero articolato e dare la capacità di leggere con strumenti adeguati le trasformazioni del mondo contemporaneo. L’idea è quella di costruire un luogo collettivo di dibattito permanente dedicato ai giovani e alle future classi dirigenti per stimolare costantemente riflessioni sul nostro passato e sul nostro futuro."

Il corso, organizzato dal PD di Ravenna e coordinato da Veronica Balbi, Gianni Bessi e Lorenzo Margotti, ha illustrato gli sviluppi delle interdipendenze tra la geopolitica, l’economia e tutto ciò con cui entriamo in relazione, dove tutto viene ribaltato con estrema velocità, anzi con estrema accelerazione. Quindi è proprio il difficile concetto di ‘sottosopra’ che abbiamo voluto mettere al centro della nostra scuola, ragionando insieme sulla possibilità di una bussola che riconosca un nord tutt’altro che immobile. Si è articolato in cinque lezioni e in una visita alla sede del Parlamento europeo di Bruxelles e ha offerto ai 22 partecipanti uno strumento per affinare le proprie analisi, un’occasione di confronto su argomenti, anche apparentemente disarticolati ma che sono diventati occasione per osservare il divenire geopolitico.

Imprescindibili sono stati i contributi di personalità esterne al mondo della politica, a partire da quello del presidente dell’Autorità portuale di sistema Adriatico, Daniele Rossi che ha affrontato il tema delle vie di comunicazione , in particolare delle ‘vie dell’acqua’ che si configurano come un alimento fondamentale dell’evoluzione dei sistemi socioeconomici globali.

Alcuni assi portanti sono stati individuati nella questione energetica, che oggi costituisce una sfida tanto tecnologica quanto geopolitica, e a guidare i ragazzi in questo sentiero è stato il consigliere regionale Gianni Bessi, dall’interno della sua House of Gas.

La rilettura delle vere e proprie fondamenta dei sistemi politici attuali è stata affidata al giornalista Paolo Pingani con la sua lezione sulla democrazia greca e romana.

Con Filippo Onoranti, phd in filosofia della scienza, abbiamo tentato di offrire strumenti per mettere in relazione le teorie ed il mondo prendendo come paradigma di base quella particolare rete che è lo human network.

Agli incontri è seguita una visita al parlamento europeo, dove insieme all’europarlamentare Paolo De Castro abbiamo esaminato l’itinerario della corsa alla terra e per la terra, sfida sempre più attuale in un pianeta di quasi 7 miliardi di abitanti.

La visita a Bruxelles è stata anche l’occasione per conoscere il funzionamento delle istituzioni europee e dunque per immergersi nella geopolitica in carne ed ossa. Il corso proseguirà con cadenza annuale.

A questo link tutte le informazioni e il programma delle lezioni: http://pdravenna.it/2017/12/15/sottosopra-la-scuola-geopolitica-del-pd-ravenna/

Veronica Balbi
PARTITO DEMOCRATICO RAVENNA     Tel +39 0544 281621

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento