giovedì 11 gennaio 2018

Emozioni oltre i confini

Di Emanuele e Ranzo Favalli

Solchi disegnati dall’uomo per contemplare
la bellezza della Terra.

Solchi scolpiti dalla Natura sui volti grati e
fieri dei figli per renderli vivi.
Lì, lungo la loro linea, Renzo ed
Emanuele Favalli, con la vigile ricerca
del cacciatore e la paziente attesa
del pescatore, intuiscono, scorgono e
svelano la luce: loro cometa, loro musa.
Solare, timida, improvvisa, schiva, crepuscolare, conturbante, o mistica, la luce, fedele compagna di viaggio, offre un dono che, amorevolmente e sapientemente,
Emanuele e Renzo colgono e sviluppano:
l’emozione del colore, della forma, dell’esperienza, fissata per sempre.
La trascendenza che permea un matrimonio
tra mare e nubi; la generosità di un volto che
ti parla della sua vita; la soavità di uno sguardo che ti interroga sulla vita; la sorpresa per
la bellezza dietro il sudore; l’eccezionalità
nella semplicità di un sorriso; il rinnovato compiacimento e senso di pienezza nell’entrare in relazione col nuovo, con l’alterità; la superba dignità di un paesaggio umano; la sincera devozione per la meraviglia dinnanzi al Creato. Doni del presente, di quell’immanente contingenza tanto intensa quanto fugace,
che la sensibilità, l’occhio, e la maestria
di Renzo ed Emanuele Favalli cercano, incontrano, colgono, catturano e liberano
da implacabili schemi temporali, condividendone l’essenza e sublimandoli a presenti perpetui.
Istantanee di vita, di amore per la scoperta,
per il viaggio, per il nuovo, per l’uomo,
per la nostra culla e dimora,
il sommo e divino capolavoro: la Natura.
Le immagini scattate e fissate da Renzo ed Emanuele, padre e figlio che condividono la passione e il talento per questa meravigliosa arte e per il viaggio, ci parlano di questo..
di luoghi dello Spirito.

Samanta Federici

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento