sabato 27 gennaio 2018

I dazi proposti da Salvini e l'economia del Emilia Romagna

Riceviamo e pubblichiamo

Caliandro e Bessi (PD): Proposte assurde e pericolosissime per l’export di eccellenza della nostra Regione.

<<Proposte ridicole, soprattutto se promosse da un Europarlamentare che dovrebbe conoscere i principi che governano i rapporti tra Stati e che, se trovassero una loro realizzazione, creerebbero serissimi danni alla nostra bilancia commerciale.>>

Queste le prime reazioni dei Consiglieri regionali Stefano Caliandro e Gianni Bessi (PD) alle dichiarazioni del leader della Lega Nord Matteo Salvini.

<<Le “sparate” di Salvini -proseguono il Capogruppo PD Caliandro ed il Consigliere Bessi- non dovrebbero neppure essere commentate, ma siamo costretti ad intervenire per difendere l’economia della nostra Regione che, dati alla mano, è la terza esportatrice d’Italia.>>

Caliandro e Bessi ricordano gli ottimi dati economici del 2017 per la nostra Regione: oltre 43 Miliardi di Euro di esportazioni con un incremento rispetto all’anno precedente di quasi due punti percentuali.

Di particolare rilievo, poi, il boom del settore agroalimentare il quale, come più volte sottolineato dall’Europarlamentare Paolo De Castro, proprio nella nostra Regione ha territori di assoluta eccellenza capaci di generare un export specifico che per la prima volta dovrebbe varcare quota 6 Miliardi di Euro con un incremento annuale intorno ai 4 punti percentuali.

<< Caro Salvini -concludono Caliandro e Bessi- noi siamo gente pratica che va al punto e per questo ti diciamo chiaramente che vogliamo più esportazioni. Le chiusure e i dazi danneggiano il nostro sistema di produzione agroalimentare che ha grande vocazione e potenzialità internazionale . I tuoi sono solo slogan di facciata ma danneggiano i nostri agricoltori e la nostra credibilità nel mondo.>>
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento