sabato 27 gennaio 2018

Pensieri elettorali

La shoah, il fascismo e la diversità 
di Arrigo Antonellini
Ho vissuto da ragazzo il dibattito se fosse "corretto" che Almirante, il MSI, sedesse in Parlamento.

Come non concordare con il nostro grande presidente della Repubblica che per il fascismo le leggi razziali non furono un errore di percorso ma la logica conseguenza di una dittatura, in Germania come in Italia.

Un'affermazione che tocca i valori di riferimento di una società, da un lato la solidarietà, l'accoglienza, di Papa Francesco, dall'altro la difesa di "casa propria", ognuno stia a casa sua di Trump e di Salvini; le cose buone fatte dal Fascismo della Meloni di Alleanza Nazionale, del suo rapporto sereno con il fascismo».


Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento