giovedì 11 gennaio 2018

Votare PD

Non è più di moda  

Tutto oggi dura sempre meno, tutto va cambiato in fretta, il cellulare, l'auto, il ristorante dove si va a mangiare, il dove si va in villeggiatura, il marito, la moglie.....

I media per vendere, per fare audience, hanno assoluto bisogno di avere sempre novità, compreso il darle sempre più in fretta.

Sicuramente la politica non fa eccezione, i politici, i governati, i media lo sanno molto bene, hanno gli strumenti per sapere cosa vende di più

Renzi ha fatto vendere tantissimo, il rottamatore, il nuovo capo, ex democristiano e cattolico a capo dell'ex PCI.

Ha venduto sino ad  arrivare al 40 per cento.

Ora, "è bruciato", è "vecchio", ha avuto il suo momento, dagli altari alle ceneri si diceva, oggi le cadute avvengono in modo sempre più veloce, addirittura in pochi mesi, non è più il tempo degli "Andreotti", i tempi sono profondamente cambiati, ora vende mettere in risalto il suo calo di popolarità, la crisi, del PD è questa ora la nuova notizia.

I sondaggi? Si fanno anche al bar, nessuno che abbia più il coraggio di dire che voterà ancora PD.

Le risposte alle domande dei sondaggi.....! "Io, il Pd non lo voto davvero".

Renzi questo ovviamente lo sa, ma la modestia è l'ultima delle sue pur tante qualità, lo farà il passo indietro che potrebbe salvare il partito?

Sembra proprio di si: "L'incarico lo dà il Presidente della Repubblica, per vincere è avere un Pd a guidare il Paese".

Diverso, molto diverso, comunque quando saremo in cabina, impossibile che non sentiremo la serietà del momento, non riconosceremo il tanto di buono che è stato fatto, nessuno ci vedrà lì, mentre mettiamo la croce.

Arrigo Antonellini 

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento