martedì 13 febbraio 2018

Assicurazioni agevolate per il settore agricolo

Riceviamo e pubblichiamo

I consiglieri del PD Mirco Bagnari, primo firmatario del provvedimento, e Gianni Bessi presentano una risoluzione per l’erogazione dei contributi: “intervenga la Regione per far sbloccare i rimborsi assicurativi da danni climatici estremi ai nostri agricoltori.”

Gli interventi climatici estremi (siccità, allagamenti, “bombe d’acqua”, grandinate o addirittura vere e proprie trombe d’aria) sono eventi sempre più diffusi anche alle nostre latitudini e causano danni estremamente ingenti al settore agricolo.

“Proprio per alleviare i danni climatici ad un settore già particolarmente provato da un costante calo del reddito -spiegano i consiglieri Bagnari e Bessi- sono nati i consorzi di difesa, che, come previsto dal D. Lgs. 102/04, hanno il compito, attraverso polizze assicurative agevolate, di anticipare i contributi pubblici. Purtroppo dal 2015 ad oggi continuano a verificarsi pesanti difficoltà burocratiche che stanno disincentivando l’accesso a tale fondamentale strumento di protezione.”

A testimonianza di quanto affermato dai consiglieri dei PD ci sono i numeri: a tutt’oggi, dei 250 Milioni stanziati nel 2015 a valere sulle risorse UE, risulta erogato appena il 40%, mentre non vi è traccia di rimborsi per i due anni successivi.

“Stante la situazione attuale -concludono i consiglieri ravennati- i Consorzi di difesa sono creditori nei confronti dello Stato per una cifra che oltrepassa i 500 Milioni di € ed è di tutta evidenza come questa situazione possa far saltare tutto il sistema agricolo. Da ciò nasce la nostra risoluzione con l’obiettivo di far sì che la Regione Emilia-Romagna scenda in campo con tutta la sua forza nella tutela di un settore strategico per l’economia locale e nazionale.”

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento