sabato 3 febbraio 2018

Biglietteria della stazione dei treni il sindaco chiede il ripristino degli orari di apertura

A Lugo

Inviata una lettera a Trenitalia in cui si evidenziano i disservizi causati dai distributori automatici 

Il sindaco di Lugo ha inoltrato una lettera a Trenitalia per chiedere il ripristino del servizio di biglietteria tradizionale presso la stazione di Lugo. La lettera è stata redatta alla luce di un guasto a uno dei due distributori automatici sostitutivi, verificatosi nella medesima mattinata, che ha determinato lunghe file di pendolari in attesa, con il rischio di perdere il treno in partenza.

Dal 6 novembre scorso la biglietteria della stazione ferroviaria di Lugo è aperta solo il lunedì mattina dalle 6.30 alle 13.30, sostituita appunto da due distributori automatici. La decisione di chiudere la biglietteria, presa autonomamente da Trenitalia, come si legge nella lettera “è un atteggiamento intollerabile che penalizza fortemente anzitutto le fasce più deboli, ma anche tutti gli utenti in generale quando si verificano gli inconvenienti rappresentati, che sono pure nell’ordine delle cose”.

La chiusura della biglietteria inoltre, secondo l’Amministrazione comunale, “danneggia cittadini, utenti, pendolari di un notevole bacino, soprattutto se non particolarmente avvezzi ad armeggiare con i due distributori automatici sostitutivi. Senza contare il fatto che la biglietteria “umana” rappresenta anche un valido punto di informazioni per gli utenti”.

Pertanto, l’Amministrazione comunale di Lugo ha richiesto espressamente a Trenitalia di ripristinare l’orario di apertura della biglietteria, magari aumentando la giornata di apertura attualmente prevista.

La lettera è stata inviata alla divisione passeggeri della direzione Trenitalia Emilia-Romagna e per conoscenza all’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini e al consigliere regionale Mirco Bagnari.
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento