sabato 3 febbraio 2018

Non siamo il Paese dei balocchi

Riceviamo da Matteo Renzi e pubblichiamo

Mancano 30 giorni alle Elezioni del 4 marzo. Dopo averne parlato per mesi, finalmente ci siamo.

Sulla crisi del calcio, crisi che mette molta tristezza. Ne ho parlato oggi su Facebook ricordando l'ex Ct della Nazionale, Azeglio Vicini. Qui trovate il link.
Sulle polemiche delle liste. Molti litigi in tutti gli schieramenti. Anche nel PD, ovviamente. Ne ho parlato qui, a proposito del significato della parola Grazie. Parola che in politica pronunciano in pochi. Qui trovate il link

Il mio grazie io lo dico a voi tutti che mi accompagnate con le E-News. Senza la vostra presenza settimanale, discreta e costruttiva, sarebbe tutto molto più difficile. Davvero: solo grazie. E adesso andiamo a vincere queste elezioni. Stop alle solite risse e polemiche, mettiamoci il cuore e facciamo vedere agli italiani di chi si possono fidare. Noi siamo nettamente in campo per essere il primo partito e il primo gruppo parlamentare. Se tutti si giocheranno al 100%, dimostreremo che questo obiettivo è ampiamente alla nostra portata. Avanti, avanti insieme

Il reddito di inclusione è una misura voluta dai nostri Governi per combattere la povertà. La prima misura contro la povertà mai realizzata in Italia. Mentre il reddito di cittadinanza dei Cinque Stelle è improponibile e diseducativo, perché segna il trionfo dell'assistenzialismo di stato, il reddito di inclusione è un aiuto concreto per sostenere la difficoltà e ripartire. All'INPS sono arrivate le prime 75.000 domande e in questi giorni partono i primi assegni. C'è una differenza enorme tra politica e propaganda. Fare propaganda sulla pelle dei fragili e bisognosi è la forma più squallida di cinismo. Noi non proponiamo miracoli, ma passo dopo passo, le cose cambiano. 


Gli altri propongono il paese dei balocchi, noi no: noi siamo altro. E abbiamo elencato 100 risultati raggiunti per individuare le 100 proposte concrete sul futuro.

Ecco il documento da scaricare e diffondere: programma.pdf


Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento