mercoledì 21 febbraio 2018

ENERGY@SCHOOL

 Fusignano

Venerdì  23 febbraio alle 10.30 all’istituto comprensivo “Luigi Battaglia” di Fusignano si terrà la cerimonia di consegna delle magliette alle cinque classi “guardiane dell’energia” che partecipano al progetto europeo Energy@School, cofinanziato nell'ambito del programma europeo Interreg Central Europe.



L’iniziativa è organizzata in concomitanza dell’iniziativa nazionale M’illumino di meno, dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili e promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio Rai2.

La mattinata vedrà la consegna di t-shirt “Junior Energy Guardian”, personalizzate con il logo del progetto, agli oltre cento alunni e ai loro docenti che fino a giugno del 2019 si occuperanno di registrare i consumi scolastici e sensibilizzare tutti gli studenti e il personale scolastico, al fine di promuovere buone pratiche e azioni virtuose per la riduzione dei consumi e dello spreco energetico. La consegna avverrà nell’aula magna della scuola media Emaldi di Fusignano, alla presenza del Sindaco e dei referenti del team di progetto per l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Il progetto, di cui l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna è capofila ,si propone di rafforzare le competenze nel campo dell'efficientamento energetico e dell'utilizzo delle fonti di energia rinnovabili in ambito pubblico, accrescere l’efficienza energetica e l’utilizzo delle energie rinnovabili negli edifici e infrastrutture pubbliche e favorire un cambiamento culturale sui temi energetici, al fine di aumentare il risparmio energetico e diminuire le emissioni di Co2 grazie a cambiamenti di comportamento.

Il progetto ha tra i suoi partner, CertiMaC scrl (Italia), la città di Bydgoszcz (Polonia), l’Agenzia per lo sviluppo energetico (Kseena, Slovenia), il Comune di Karlovac (Croazia), il Dipartimento di Chimica industriale dell’Università di Bologna (Italia), la municipalità di Szolnok (Ungheria), la municipalità di Újszilvás (Ungheria), la città di Stuttgart (Germania), la città di Klagenfurt (Austria), l’Agenzia per l’energia Gea (Austria), il Comune di Celje (Slovenia).

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento