venerdì 16 febbraio 2018

La presentazione del libro La freccia più prestigiosa

All'aeroporto di Villa San Martino di Lugo


Domani sabato 17 febbraio alle 16.30 appuntamento con l’autore Roberto Bassi per ripercorrere storia e vita del tenente colonnello Antonio Gallus, pilota delle Frecce Tricolori

Domani sabato 17 febbraio alle 16.30 alla sede dell’aeroclub “Francesco Baracca”, a Villa San Martino, ci sarà la presentazione del libro La freccia più prestigiosa di Roberto Bassi.

Il libro racconta la vita e la storia del tenente colonnello pilota Antonio Gallus (Selargius, 22 settembre 1939 – Rivolto, 2 settembre 1981).

A 20 anni prestò servizio di leva come ufficiale di complemento in Aeronautica, ma il suo sogno era diventare pilota militare. Nel 1961 fu ammesso al corso per allievi ufficiali piloti di complemento alla scuola di volo di Lecce, dove conseguì il brevetto di pilota militare.

Fu assegnato al 36º Stormo presso il 12esimo Gruppo caccia intercettori (74ª Squadriglia) dove conseguì la "Combat readiness" su velivolo F-86/K.

Nel 1969 venne assegnato alle Frecce Tricolori ricoprendo la posizione di secondo gregario sinistro (1970-71), secondo fanalino (1972-73), terzo gregario sinistro (1974) e capo formazione (1974-1981).

Abilitato al volo su numerosi caccia a reazione, morì per incidente di volo il 2 settembre 1981, a 42 anni non ancora compiuti, nella base aerea di Rivolto (Udine). Durante la manovra detta "Arizona", il suo G 91 ebbe una collisione in volo con il G 91 del capitano Fabio Brovedani che fortunatamente, nonostante i gravissimi danni subiti all'ala destra del suo aereo, riuscì ad atterrare, mentre per il capo formazione la sorte non fu così favorevole. Al momento dell'incidente aveva al suo attivo 246 manifestazioni aeree e un totale di oltre 4.100 ore di volo.

La serata, a ingresso libero, è organizzata dall’aeroclub “Francesco Baracca” in collaborazione con l’associazione Squadriglia del grifo e le sezioni lughesi dell’Unuci e dell’Associazione Arma Aeronautica, con il patrocinio del Comune di Lugo.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento