venerdì 2 febbraio 2018

Le principali attività della Polizia Locale

Per la sicurezza urbana


Inizio dell'anno movimentato per la Polizia locale della Bassa Romagna, che nell'ultima settimana ha compiuto numerosi interventi mirati al mantenimento della sicurezza urbana e stradale.
Nello specifico, a Sant'Agata, il nucleo infortunistica, intervenuto per un incidente tra un autoarticolato ucraino e una vettura condotta da un cittadino albanese, ha accertato che il conducente del tir risultava non essere in regola con le norme sul cronotachigrafo, che conteneva un'attestazione di tempi altrui, mentre il conducente della vettura aveva un valore alcolemico di 0.84 g/l. Per entrambi i conducenti è scattato il ritiro di patente e il cittadino albanese è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

A Fusignano è stata individuata una Renault Scenic con targa moldava non in regola con gli obblighi doganali, pertanto è stata sequestrata al conducente (un cittadino rumeno residente in Italia) e messa a disposizione dell’agenzia doganale di Ravenna.

Tra Lugo e Bagnacavallo, durante un servizio di polizia stradale, è stato sottoposto a controllo un veicolo bulgaro condotto da un cittadino italiano di origine ucraina che, da accertamenti effettuati sul telaio, è risultato essere tutt'ora registrato alla motorizzazione italiana e pertanto mai radiato per esportazione. Al conducente sono state contestate numerose sanzioni amministrative tra le quali anche la mancata assicurazione, e il veicolo sottoposto a sequestro.

A Bagnacavallo gli agenti hanno fermato un Fiat Ducato radiato dagli archivi della motorizzazione in quanto oggetto di provvedimento per intestazione fittizia; il trasgressore, un quarantenne del luogo, è stato sanzionato e il veicolo confiscato.

Infine, durante un servizio svolto da agenti in borghese al marcato settimanale di Lugo, è stato sottoposto a controllo un cittadino di nazionalità cinese che, senza autorizzazione, intento nella vendita di opere grafiche, occupava la sede stradale; il cittadino è inoltre risultato essere irregolare sul territorio italiano, ed è stato dunque denunciato all'autorità giudiziaria per il reato di clandestinità.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento