mercoledì 28 febbraio 2018

Lòm a mêrz 2 marzo 2018

Ponte della Pace sul Lamone Villanova di Bagnacavallo Santerno 


Secondo la tradizione, gli ultimi tre giorni di febbraio e i primi tre di marzo, sul far della sera, i contadini accendevano grandi fuochi nei campi, per scongiurare la malasorte.


Il significato era quello di ricacciare il freddo e il rigore dell’inverno, bruciando i rami secchi delle potature e invitando così la buona stagione con l’auspicio di rigogliosi raccolti.

Fra le varie località che hanno acceso i fuochi lungo il Lamone, ricordiamo l'atteso appuntamento di venerdì 2 marzo a Villanova di Bagnacavallo e Santerno. Le due località festeggeranno insieme sull'argine sinistro e destro del Lamone, presso il ponte della Pace, accendendo il falò più grande e offrendo una grigliata partecipata con la miglior salsiccia locale unitamente a dolci e vin brulé. 


Alle ore 20,00 è prevista l'accensione dei fuochi che da inizio a un incontro conviviale rivolto a tutti, con una accoglienza sicuramente rustica, ma ospitale pronta ad offrire il meglio delle tipicità locali.

L'evento sfida i rigori dell'inverno e si terrà con ogni temperatura, solo in caso di pioggia si svolgerà all'Ecomuseo delle Erbe Palustri in Via ungaretti 1 a Villanova di Bagnacavallo.

Info 0545 47122 erbepalustri.associazioneçgmail.com
  
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento