giovedì 8 febbraio 2018

Nessuno si alleerà con nessuno

Si tornerà a votare?

Secondo il sondaggio politico elettorale Ixè, al momento nessuno schieramento riuscirebbe a conquistare la maggioranza assoluta alla Camera. 

Il Centrodestra sarebbe la forza politica con il numero più alto di seggi: 290, comunque 26 in meno rispetto alla soglia della maggioranza. 

A seguire troviamo il Movimento 5 Stelle con 172 seggi, il Centrosinistra con 134 seggi, Liberi e Uguali con 30 seggi e altri con 3 seggi. 

Situazione simile al Senato, dove il Centrodestra conquisterebbe 150 seggi (ne mancano 8 per la maggioranza assoluta); al Movimento 5 Stelle ne andrebbero 84, 65 al Centrosinistra, 14 a Liberi e Uguali, 2 ad altri.

Il centro destra invece per governare deve vincere nel 70 per cento dei seggi uninominali, PD e Cinque Stelle, sommati, ne vinceranno meno di trenta? 

Dove li "comprerà" Berlusconi i 30 voti che gli mancheranno? Certo che una volta eletti tanti potrebbero faticare a lasciare la poltrona, non sembra propria facile possano venire da Liberi e Uguali, nato anche per i rischi di un Renzi, dicono, non più di sinistra, a rischio, dicono, di alleanza con Berlusconi; dal M5S che ha nel suo statuto100mila euro da pagare per chi "tradisce", dal PD.....  

Dopo un tempo infinito ci hanno dato regole che renderanno impossibile giocare la partita?.

Non solo negando tutti gli inciuci, com'è normale che sia in campagna elettorale, ma probabilmente anche facendoli un governo non si fa.

In questa situazione bene ha fatto il Pd a presentarsi coeso, staccando definitivamente la spina con la sinistra massimalista. 

Non può non destare perplessità l'alleanza di centro destra tra chi non avrebbe preso nemmeno un caffè insieme....

Come l'isolamento in cui si pone Di Maio con il suo "Voi ci date il voto e noi governiamo".

Quindi la previsione è che dovremo aspettare che concordino nuove regole elettorali, in quanto tempo, sempre che ci riescano? Diversi mesi con un governo per gli affari correnti, altre spese, un'altra campagna elettorale....vedremo.

E se invece imparassimo dalla Democrazia tedesca. 

Arrigo Antonellini

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento