giovedì 1 febbraio 2018

Romagna Toscana un nuovo prodotto turistico

Serve il potenziamento del Treno di Dante

Il Treno di Dante nella sua stazione più alta di Crespino del Lamone 
Il trasporto su ferro è purtroppo tragicamente all'ordine del giorno ma sarà bene avere sempre presente, sia per le scelte della politica che nostre personali, ricordare che stiamo parlando della movimentazione merci e persone più sicuro e più rispettoso dell'ambiente.

Ma anche protagonista di un nuovo turismo da promuovere e per sensibilizzare sul tema si registrazione tante iniziative.

Sul nostro territorio molte si incentrano sul nodo di Faenza che collega tra l'altro Ravenna, la Romagna Estense, appunto Faenza, l'Appennino con Firenze attraverso la linea Faentina, il Treno di Dante che necessità di un maggior numero di collegamenti diretti Firenze - Ravenna senza il cambio a Faenza.

Recentemente anche un'iniziativa del PD, a Brisighella, avente per tema "Tra turismo e pendolarismo, il futuro della nostra ferrovia", con la partecipazione del Sindaco di Marradi, Tommaso Triberti, della consigliera regionale Manuela Rontini, della capogruppo PD dell'Unione Romagna Faentina ed ovviamente del Sindaco di Brisighella, Davide Missiroli.

Intanto arriva sul mercato turistico un nuovo prodotto, "La Romagna Toscana".


A dar vita al nuovo brand sono quindici Comuni, tra cui ovviamente anche Marradi.

Il marchio Romagna Toscana è già stato registrato e si affaccia sul mercato con un ricchissimo calendario di iniziative ed anche con le prime offerte vacanze, presenti su www.romagnatoscanaturismo.it e su una brochure ricca di notizie e informazioni.

Il nuovo prodotto turistico offrirà un paesaggio ricco di fascino, tra monti, riscelli, borghi, luoghi della spiritualità, sentieri ed abbazie.

Senza dimenticare il buon cibo e la grande varietà di prodotti tipici, le castagne di Marradi sono ricercate il tutta Italia e non solo.

"Il marchio Romagna Toscana - dice Liviana Zanetti - presidente di APT Servizi Emilia-Romagna - intende far leva sul concetto di patrimonio storico e culturale, portando ala luce la qualità del paesaggio e dei beni culturali.

Le somiglianze e le diversità dei due territori saranno i veri punti di forza per la valorizzazione delle quindici comunità che compongono la Romagna Toscana e per far emergere la grande ricchezza e la grande bellezza di questo territorio unico".

La Romagna toscana sarà sinonimo di vacanaza dello spirito e della serenità, anche se non necessariamente "seduta", giacchè il territorio è il paradiso di percorsi trekking e bike.

Il Circolo la Ginestra di Crespino del Lamone lo propone mensilmente, info bblaginestra.jimbo.com, arrian@tin.it, 333 8931093.




Arrigo Antonellini
      

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento