lunedì 26 febbraio 2018

Stop ai mezzi pesanti

Fino a cessate esigenze

La Prefettura di Ravenna ha emanato una ordinanza di interdizione al traffico dei mezzi pesanti, disponendo il fermo della circolazione per il trasporto di cose aventi massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate, fino a cessate esigenze.


La decisione è stata presa dal prefetto di Ravenna, in via precauzionale, per le previsioni di abbassamento delle temperature, di nevicate e gelate.

Dal divieto – spiega la prefettura di Ravenna – sono esclusi gli automezzi che trasportano derrate alimentari deperibili in regime ATP, altri prodotti deperibili (ad esempio frutta ed ortaggi freschi; carni e pesci freschi; fiori recisi; animali vivi destinati alla macellazione o provenienti dall’estero, nonché i sottoprodotti derivanti dalla macellazione degli stessi; pulcini destinati all’allevamento; latticini freschi; derivati del latte freschi; semi vitali).

Inoltre sono esclusi dal divieto i mezzi già autorizzati dalla Prefettura competente, gli automezzi che trasportano prodotti deperibili diversi dalle tipologie già elencate, nonché i trasporti di assoluta e comprovata necessità ed urgenza, compreso il trasporto legato alle lavorazioni a ciclo continuo e i trasporti di persone. Infine non sono interessati dal divieto i veicoli adibiti a pubblico servizio per interventi urgenti e di emergenza o che trasportano materiale e attrezzi occorrenti a tale fine e quelli utilizzati dagli enti proprietari o concessionari di strade per motivi urgenti di servizio.

Analoghi provvedimenti sono stati presi dalle prefetture Bologna, Ferrara, Parma, Rimini, Forlì-Cesena e Piacenza.

Si ricorda che è attivo il numero verde della Polizia municipale e Protezione civile della Bassa Romagna (da utilizzarsi solo in caso di emergenza) 800 072525.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento