mercoledì 21 febbraio 2018

Touroperator

Una mostra realizzata con il legno degli scafi dei migranti


La mostra “Touroperator” è l'unica mostra di arte contemporanea, realizzata con il legno degli scafi dei migranti, recuperati a Lampedusa nel settembre 2015.


La possibilità di aver ottenuto l’autorizzazione dal Tribunale di Agrigento per accedere nel cimitero delle barche di Lampedusa (ex-base americana Loran) ed effettuare prelievi di parti di scafi, foto, video e raccolta di reperti, ha permesso di realizzare sculture che raccontano dei singoli naufragi. 

Dal 23 febbraio al 18 marzo 2018 sarà ospitata alla Biblioteca Classense di Ravenna in collaborazione con il Museo della Città e con il patrocinio di Amnesty International. 

Dal 14 aprile al 24 giugno 2018 sarà presso la Fondazione Tito Balestra di Longiano (FC). 





Massimo Sansavini è nato a Forlì nel 1961.

Si è formato a Ravenna presso il Liceo Artistico "P.L. Nervi", poi ha proseguito la sua formazione presso l'Istituto per il Mosaico "G. Severini" e all'Accademia di Belle Arti.

Nel 2016 presenta la mostra Touroperator realizzata con il legno degli scafi dei migranti recuperati a Lampedusa, esposta ai Musei San Domenico di Forlì, al Parlamento Europeo a Bruxelles e nel 2017 alla Fondazione Dino Zoli per l'Arte Contemporanea di Forli, alla stazione Marittima Zaha Adid di Salerno, all'Arsenale della Marina Regia di Palermo e alla Manica Lunga della Biblioteca Classense di Ravena.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento