venerdì 30 marzo 2018

Bessi: Prosegue l’impegno sul wi-fi pubblico

Riceviamo e pubblichiamo 

“Prosegue l’impegno della Regione Emilia Romagna nell’ambito della legge comunitaria 2017, che ha permesso tra le novità, il servizio di connessione internet gratuito per i cittadini”. A dirlo è il consigliere regionale PD Gianni Bessi, relatore di maggioranza della legge.



“A fronte delle innovazioni previste dalla legge tra cui il fatto che la società Lepida Spa sia autorizzata ad offrire al pubblico il servizio gratuito di connessione a internet tramite wi-fi per conto dei comuni – spiega Bessi –, proseguono anche le opportunità di finanziamento per implementare i punti di wifi pubblico. In quest’ottica si inserisce l’attivazione, dal 20 marzo scorso, del portale per la registrazione dei comuni interessati a partecipare al bando WiFi4EU per il finanziamento di punti di accesso WiFi pubblici. Il 15 maggio alle 13.00 al via la prima call”.

La Commissione Europea infatti sta per lanciare un bando specifico sul wifi pubblico, il primo all’interno del programma WiFi4EU. “Si tratta di un investimento complessivo di 120milioni di euro, con cui la Commissione intende intervenire su circa 6000 comuni entro il 2020 – prosegue il consigliere –. Saranno erogati voucher di 15.000 euro, uno a città.

Saranno finanziati punti wifi da posizionare presso pubbliche amministrazioni, ospedali, biblioteche, altri luoghi ad accesso pubblico. I punti WiFi debbono poggiare su una rete a banda ultralarga, per dare al cittadino, al turista, a chi lavora in movimento una esperienza soddisfacente, la possibilità di scaricare in tempi rapidi una grande quantità di dati, di comunicare da remoto senza latenze, utilizzare i servizi on line con la affidabilità che la Banda Ultra Larga può dare”.

I punti wifi finanziati su questo bando dovranno esporre l’SSID “WiFi4EU” che avrà regole di accesso proprie stabilite dalla Commissione EU. “Lo stesso access point potrà comunque esporre altri SSID, come ad esempio EmiliaRomagnaWiFi e wifi.italia.it. – conclude Bessi –. Non si tratta, infatti, di iniziative che si escludono a vicenda ma al contrario prevedono sinergie, sancite in specifici accordi, per massimizzare l’utilizzo e la diffusione della connettività WiFi in luoghi pubblici.

Per questo motivo i comuni dell’Emilia-Romagna che saranno assegnatari di voucher WiFi4EU potranno scegliere Lepida Spa come fornitore del servizio e ottenere, in aggiunta al voucher, connettività gratuita tramite la rete Lepida Spa, gestione dell’apparato fornita da Lepida Spa oltre alla possibilità di compartecipazione da parte di Lepida all’eventuale investimento necessario a portare la fibra ottica all’apparato”.
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento