lunedì 5 marzo 2018

C'è una squadra sola al comando Lugo

Banca San Marino-Liverani Castellari Lugo 1-3 (18-25, 20-25, 25-15, 18-25) 


BANCA SAN MARINO: S. Pasolini 2, Benvenuti 3, Bacciocchi 12, Tomassucci 10, Fiorucci 4, Parenti 13, Ridolfi (libero), Jelenkovic, Vanucci 6. N.e. Piscaglia, A. Pasolini, Pasini, Para. All.: Nanni.

LIVERANI CASTELLARI: Milesi 13, Dall’Olmo 2, Lauciello 2, Corrente 1, Grasso 12, Rizzo 16, Piovaccari 13, Capriotti 4, Gaddoni, Cavalli (libero). N.e. Martelli, Cavazza, Pignatta. All.: Marone.


Grande impresa della Liverani Castellari Lugo che vince 3-1 sul campo della Banca San marino la sfida al vertice tra le due prime della classe e resta sola in testa alla graduatoria.


Muro e attacco le chiavi per la vittoria del match da parte della squadra di Biagio Marone che ha sfoderato una delle prestazioni migliori della stagione in un momento chiave per la conquista del primo posto nella regular season.

L’inizio match vede il Lugo condurre le danze con un vantaggio minimo. La Banca di San Marino trova il primo pareggio sul 10-10 anche se il muro delle padrone di casa fatica a contenere gli attacchi avversari, soprattutto quelli delle centrali Rizzo e Grasso e della banda Milesi, con la sola Bacciocchi continua in attacco. 


Si va avanti vicini nel punteggio fino al 15 pari quando un break di 3 a 0 per Lugo convince coach Nanni a chiamare il primo time-out (15-18). Un altro time-out viene chiamato sul 17-21 ma ormai il set è andato e si chiude sul 18-25. Nel secondo set, la Banca di San Marino si trova davanti (3-2) per la prima volta nel match. Lugo però reagisce con un break di 4-0 che costringe Nanni al primo time out (3-6) e a far salire dalla panchina Vanucci nel ruolo di opposto al posto di Fiorucci.

La mossa sembra dare frutti perché le sammarinesi rientrano e passano a condurre 12-10. La partita resta in equilibrio e molto combattuta fino al 18 pari quando Lugo piazza un altro break di 4-0 (18-22) che chiude virtualmente il set. Il terzo parziale si apre bene per le titane (9-6) che cambiano qualcosa schierando Vanucci al centro con Tomassucci; Fiorucci opposta alla palleggiatrice Benvenuti con Parenti e Bacciocchi di banda. 

La Banca di San Marino, con questo assetto, prende ulteriore fiducia, aumenta l’intensità in tutti i fondamentali e sale fino al 17-8 con la capitana Parenti e Vanucci particolarmente positive in attacco. Le sammarinesi giocano concentrate fino alla fine e chiudono con un sorprendente 25-15. All’inizio della quarta ripresa di gioco Lugo torna a macinare attacchi soprattutto con Piovaccari tanto che Nanni sul 2-6 chiama il primo time-out.

Le ospiti hanno evidentemente deciso di “vendicare” il set precedente e murano e attaccano con una continuità impressionante (9-18). A partire da questo punteggio la Banca di San Marino reagisce, anche approfittando di qualche errore avversario, e piazza un parziale di 6-0 che la rimette un po’ in corsa (15-18). Lugo non ci sta proprio: risponde con un controbreak di 3-0 (15-21) e praticamente la chiude lì, vincendo .

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento