sabato 31 marzo 2018

Celebrazioni della Liberazione ad Alfonsine

Tutti gli appuntamenti in programma


Le iniziative per ricordare il 73° anniversario accompagnano tutto il mese di aprile
Tra gli ospiti anche la giornalista Federica Angeli e la presidente nazionale Anpi, Carla Nespolo.

Alfonsine celebra il 73esimo anniversario della battaglia del Senio e della Liberazione di Alfonsine dall’occupazione nazifascista, avvenuta il 10 aprile 1945, con una serie di iniziative in programma per tutto il mese di aprile.

Quest’anno le celebrazioni sono dedicate “alla Memoria che sa parlare con voce di donna” e prevedono tra gli ospiti anche la giornalista di Repubblica Federica Angeli, sotto scorta dal 2013 per la sua inchiesta sul malaffare degli stabilimenti balneari di Ostia, e la presidente nazionale dell’Anpi Carla Nespolo.

Il primo appuntamento è per lunedì 2 aprile con il 14esimo Motoincontro della Liberazione, a cura di Moto Club La Torre. Il ritrovo è in piazza Gramsci alle 8.30. Per ulteriori informazioni contattare il numero 338 3352444. 

Nella giornata di sabato 7 aprile ci sono le celebrazioni della Liberazione di Anita, mentre alle 16 nella sala Errani, in piazza X Aprile, verrà inaugurata la mostra di immagini inedite dal fronte del Senio dal titolo “10 aprile (martedì) cielo sereno, temperatura mite”, a cura del professor Pietro Compagni. L’esposizione resterà aperta fino a martedì 10 aprile ed è visitabile su appuntamento. Per prenotazioni contattare i numeri 334 9739336 (Laura) o 347 2984649 (Pietro).

Domenica 8 aprile si corre il 36° Gran Premio della Liberazione “Città delle Alfonsine”, la gara podistica competitiva di 21,097 km a cura della Società Podistica Alfonsinese. La partenza e l’arrivo sono davanti alle scuole medie “Oriani”, in via Murri 26. Il ritrovo è alle 9.30.

Lunedì 9 aprile al cinema teatro Gulliver, in piazza della Resistenza 2, va in scena alle 20.30 lo spettacolo teatrale “Non so scrivere lettere d’amore”, dedicato a Frida Kahlo con fisarmonica, voce e voce narrante. A seguire ci sarà l’inaugurazione del nuovo allestimento della “Sala degli alleati” del Museo del Senio.

Le celebrazioni ufficiali del 73° anniversario della Liberazione si svolgeranno martedì 10 aprile. Il programma inizia alle 8.30 con l’incontro delle autorità e delegazioni al Sacrario di Camerlona, mentre alle 8.45 sono previsti gli onori ai Caduti del Gruppo di combattimento “Cremona”. Alle 9 verrà celebrata la Messa presso la chiesa Sacro Cuore.

Alle 9.30 parte il corteo cittadino in corso Garibaldi con la deposizione di corone al Sacrario dei Caduti Partigiani. Il corte arriverà alle 10.30 in piazza Gramsci, dove verranno lanciati in aria alcuni palloncini con dentro messaggi di pace. Interverranno il sindaco di Alfonsine Mauro Venturi, la giornalista di Repubblica Federica Angeli e la presidente nazionale Anpi Carla Nespolo.

Alle 12 visita al rinnovato allestimento del Museo della battaglia del Senio, dove verrà inaugurata la mostra “Di liberazione in liberazione”, a cura di Alessio Duranti e Anpi San Gimignano. La mostra racchiude 31 fotografie di Alessio Duranti che raccontano le celebrazioni del 72° Anniversario della Liberazione di Alfonsine e la partecipazione della delegazione sangimignanese.

I volontari sangimignanesi hanno infatti contribuito alla Liberazione di Alfonsine e questo apporto ha creato un legame indissolubile fra le due città. Scopo di questa mostra è testimoniare come, dopo molti anni, altre generazioni e altre persone sono ancora presenti per condividere e ricordare gli ideali e il gesto di quei 58 giovani volontari. La mostra sarà aperta fino a lunedì 30 aprile tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Tante anche le iniziative previste nell’auditorium del Museo del Senio, in piazza della Resistenza 2, a cura di Anpi Alfonsine. Mercoledì 11 aprile alle 20.30 verranno presentati i libri Le mie signore di Sumpetar e Insieme a Felicia. Il coraggio nella voce delle donne di Gabriella Ebano, in collaborazione con InconTRAdonne. Sarà presente l’autrice. Giovedì 12 aprile alle 20.30 Alessandro Luparini presenta il suo libro Ravenna fascista.

Venerdì 13 aprile alle 21 l’auditorium ospita “Oltre il fiume”, lo spettacolo del gruppo teatrale “I calzini spaiati”, mentre sabato 14 aprile alle 15.30 sono previsti gli incontri sui temi “Psicologia della resistenza, oggi”, con il professor Adriano Zamperini, e “Fascismo e nuove destre”, con lo storico Carmelo Albanese.

Domenica 15 aprile alle 21 va in scena lo spettacolo “Odissee anonime – monologo sull’integrazione” di Roberto Mercadini, mentre lunedì 16 aprile alle 20.30 Gian Luigi Melandri parla di Nadia Venturini, giovani partigiana, nell’incontro dal titolo “Nadia Venturini: eroina non per caso”.

Mercoledì 18 aprile alle 20.30 verrà proiettato il film “Partizani” di Eric Gobetti. Seguirà conversazione con l’autore.
Previste anche diverse presentazioni di libri, sempre all’auditorium del Museo del Senio. Giovedì 19 aprile alle 20.30 sarà protagonista il libro Silvano Balboni era un dono, Ferrara, 1922-1948: un giovane per la nonviolenza dell’antifascismo alla costruzione della democrazia di Daniele Lugli.

A seguire ci saranno letture e ballate partigiane. Venerdì 20 aprile alle 20.30 Matteo Marani presenta il suo libro Arpad Weisz: dallo scudetto ad Auschwitz. Infine, domenica 22 aprile alle 15.30 presentazione del libro Fedeli alla linea di Gian Luca Costantini. Sarà presente l’autore.

Lunedì 23 aprile verrà celebrato il 74° anniversario dell’eccidio del Palazzone e Zanchetta, mentre mercoledì 25 aprile le celebrazioni della Liberazione saranno a Longastrino. Il 25 aprile ci sarà anche la 15esima camminata “Nel Senio della memoria” con letture resistenti a cura del gruppo INconTRAdonne. Partenza da piazza Monti alle 9.
Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento