mercoledì 21 marzo 2018

Il piano del traffico urbano di Lugo

Riceviamo e pubblichiamo



Nel Salone estense della Rocca si è tenuta l’assemblea pubblica di presentazione del piano urbano del traffico del Comune di Lugo, in corso di approvazione.



Folta la partecipazione di pubblico, che ha potuto trovare risposte in merito al piano e alle prossime evoluzioni che riguardano la mobilità in centro a Lugo.

Durante la serata sono intervenuti il sindaco di Lugo Davide Ranalli, l’assessore alla Mobilità del Comune di Lugo Fabrizio Casamento, la comandante della Polizia municipale dell’Unione dei Comun della Bassa Romagna Paola Neri e il consulente del piano del traffico, l’ingegnere Massimo Percudani.

“È questa una riunione importante perché ci permette di condividere con la cittadinanza e tutti gli interessati quelle che saranno le modifiche della viabilità che consentiranno di migliorare i flussi di traffico e percorribilità dei nostri centri urbani - ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli -. Si tratta di uno strumento che viene rivisto e adeguato ogni due anni, poiché necessita di costanti aggiornamenti, in sintonia con l’evolversi del contesto urbano e della mobilità. 

Ci siamo concentrati moltissimo sulle questioni più urgenti, come il piano dell’aria regionale (Pair 2020), che dà le indicazioni sugli accessi ai nostri centri tenendo conto degli effetti sulla salute dei cittadini in correlazione al traffico. Il piano del traffico è dunque uno strumento che deve essere capace di tenere assieme numerosi aspetti, da quelli più evidenti come la disponibilità di parcheggi e la fluidità dei percorsi, a quelli più importanti per la nostra vita come il rispetto dell’ambiente e della salute”.

“Il Piano urbano del traffico è uno strumento tecnico-amministrativo che ha lo scopo di ottenere il miglioramento delle condizioni della circolazione e della sicurezza stradale, la riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico e il contenimento dei consumi energetici nel rispetto dei valori ambientali - ha spiegato Massimo Percudani -. Il presupposto di partenza nella sua definizione è quello di sfruttare al meglio le risorse infrastrutturali esistenti alla luce dei dati disponibili”.

Tra i temi analizzati, la riorganizzazione dei parcheggi. Come spiegato da Percudani, “la domanda di sosta si divide in tre categorie, che hanno esigenze differenti: vi sono i residenti, i pendolari e coloro che invece sono a Lugo per soste inferiori alle tre ore (per shopping, visite, eccetera).

È necessario quindi che, per incentivare abitudini più sostenibili, i parcheggi disponibili siano utilizzati di conseguenza, tenendo conto che ciascuna utenza può sostenere una percorrenza a piedi calcolata indicativamente in un massimo di 100 metri per i residenti, 250 metri per le soste a rotazione e 500 metri per i pendolari”.

Il sindaco Ranalli ha spiegato come il piano del traffico punti moltissimo “sulla mobilità ciclabile, andando a favorire gli interventi strutturali e di adeguamento della rete viaria e dei servizi che favoriscono l’utilizzo della bici”.

Tra gli interventi citati, la riqualificazione del circondario ovest, che tra le altre cose vedrà una contestuale riorganizzazione dei parcheggi e la stesura della fibra ottica, la manutenzione straordinaria di via De’ Brozzi e la realizzazione di una rotatoria provvisoria tra viale Masi e via Piano Caricatore, in attesa degli sviluppi che porteranno alla rimozione del passaggio a livello.

È stata inoltre presentata la riqualificazione di piazza Savonarola: l’attuale parcheggio cederà il posto a un sagrato dal forte valore urbano, per valorizzare il luogo e restituirlo alla comunità quale parte integrante del centro storico.

Stampa questo articolo

Nessun commento:

Posta un commento